Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Falchi: «sosteniamo il Consiglio Regionale»
A.B. 1 ottobre 2014
L’assessore risponde così alla decisione del Consiglio dei ministri di impugnare la legge 16 approvata dalla Regione lo scorso agosto che prevede norme in materia di agricoltura e sviluppo rurale, agrobiodiversità, marchio collettivo e distretti
Falchi: «sosteniamo il Consiglio Regionale»


CAGLIARI - «Forniremo, come abbiamo fatto fino a oggi, il massimo sostegno al Consiglio Regionale per organizzare la replica al Governo». Così ha risposto l’assessore regionale Elisabetta Falchi alla decisione del Consiglio dei Ministri di impugnare la legge n.16 approvata dal Consiglio Regionale lo scorso agosto, che prevede norme in materia di agricoltura e sviluppo rurale, agrobiodiversità, marchio collettivo e distretti.

La parte che il Governo ha deciso di portare all'attenzione della Corte Costituzionale per presunta illegittimità è proprio quella che riguarda l'istituzione di un marchio collettivo di qualità agroalimentare regionale. «Ho sostenuto, insieme alla Giunta, l’iniziativa del Consiglio - prosegue l’assessore Falchi – perché ritengo che si tratti di una legge importante per rilanciare l’agroindustria sarda».

«Se si tratterà di piccole modifiche formali credo che si possano apportare. Se invece il Governo vuole intervenire sul diritto della Sardegna a legiferare in questo campo – conclude il membro dell’Esecutivo Pigliaru - dovremo dare battaglia».
Commenti
21:46
Si tratta di terreni e di immobili di scarso pregio e non strategici per la società riferiscono dalla Regione Sardegna. I primi 55 lotti, su un totale di beni Igea superiore a 3.500 unità, saranno venduti tramite gara
18:22
L’intervento rientra nella strategia di contenimento della spesa energetica della Regione, mirata a ridurre il deficit del bilancio energetico regionale
23/5/2016
Oggi pomeriggio, l´assessore regionale degli Enti locali ha incontrato i circa 280 concessionari degli immobili della borgata. «Subito un tavolo tecnico», ha promesso
23/5/2016
Il 25 maggio, alle ore 10, si riunirà la massima assise regionale. Tra domani e mercoledì, spazio alle Commissioni Regionali
© 2000-2016 Mediatica sas