Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaSicurezza › Cambio al vertice del Nucleo Radiomobile di Alghero
S.A. 2 ottobre 2014
Il Luogotenente Flavio Muzzu dopo oltre 36 anni di servizio nell’Arma festeggia la pensione. Al suo posto arriva il maresciallo Michele Lobrano
Cambio al vertice del Nucleo Radiomobile di Alghero


ALGHERO - Cambio al vertice del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Alghero. Il Luogotenente Flavio Muzzu, comandante calangianese doc, dopo oltre 36 anni di servizio nell’Arma dei Carabinieri, ieri ha festeggiato il meritato traguardo della pensione.

Al suo posto arriva il maresciallo Michele Lobrano, già effettivo al Nucleo Investigativo di Sassari, dove si è distinto in numerose attività anticrimine in materia di stupefacenti, rapine, omicidi e sequestro di persona. Muzzu è un carabiniere dall’età di 19 anni, quando si arruolò per svolgere il servizio militare come ausiliario, maturando così la decisione di intraprendere la carriera militare nell’Arma iniziando la sua avventura in Toscana. Vinse il concorso e frequentò il corso biennale alla scuola sottufficiali di Velletri e Firenze e giovanissimo, a 24 anni, indossò già i galloni da Vicebrigadiere. Erano anni di piombo quelli e il suo primo incarico da sottufficiale fu nel nuorese, al comando di una squadra delle squadriglie anticrimine. Dopo un periodo passato alla ricerca di pericolosi latitanti e in prima linea sul fronte dei sequestri di persona, fu trasferito alla compagnia Carabinieri di Alghero dove, nell’arco del tempo ha assunto diversi incarichi di Comando, primo dei quali il comando della Squadriglia anticrimine.

Successivamente è passato al Pronto Intervento quale Capo Equipaggio al Nucleo Radiomobile e poi alla direzione del Nucleo Comando. Nel 2000 viene nominato Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile, incarico ricoperto fino a ieri. Il suo posto sarà preso da Lobrano, appunto, in arrivo da Sassari. Il maresciallo in passato ha preso parte a diverse missioni internazionali di Peacekeeping, in Iraq, in Bosnia-Erzegovina, in Macedonia e Albania. Ha operato nelle Msu - Multinational Special Unit - istruttore della polizia Afghana e operatore per l’antipirateria marittima.

Nella foto: Michele Lobrano
Commenti
24/3/2017
«Una follia. È inaccettabile che il Governo consideri l’Isola solo per farne un grande centro di accoglienza, con la complicità di una Giunta regionale sottomessa e servile rispetto alle decisioni del Governo», dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco
24/3/2017
«Non si tratta più di progetti di accoglienza, ma è diventata una vera e propria invasione». Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu taglia corto sull’arrivo a Cagliari dei 900 profughi
23/3/2017
«La Regione punta su un modello di accoglienza diffusa sul territorio. Anci e Ministero degli Interni hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che noi condividiamo. E’ la strada giusta per garantire ai migranti una vera ospitalità e reali opportunità di integrazione». Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Affari generali con delega all’immigrazione Filippo Spanu, che ha seguito sulla banchina del Molo Ichnusa le operazioni di primo soccorso ed assistenza ai migranti sbarcati oggi nel porto di Cagliari
23/3/2017
Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, insieme ad un artificiere dei Cacciatori di Sardegna di stanza ad Abbasanta, hanno fatto brillare una bomba a mano trovata dietro un muretto a secco
23/3/2017
La Protezione civile del Comune di Alghero si è dotata di due defibrillatori e dell’attrezzatura di primo soccorso che, in caso di necessità, costituiranno presidio operativo a garanzia dei cittadini
23/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot è attraccata questa mattina nel molo Ichnusa. A bordo, 740 uomini, 102 donne (di cui otto in stato di gravidanza) e 58 minorenni. Dopo le operazioni di prassi, verranno trasferiti nei centri di accoglienza sardi
© 2000-2017 Mediatica sas