Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAeroporto › «La Sardegna deve puntare sulle rotte internazionali»
A.B. 2 ottobre 2014
«I dati rafforzano la convinzione che occorra investire con ulteriore decisione sui collegamenti aerei internazionali e potenziare i collegamenti diretti con i principali mercati-obiettivo europei», dichiara l’assessore regionale Morandi, commentando i dati di traffico relativi ad agosto diffusi da Assaeroporti
«La Sardegna deve puntare sulle rotte internazionali»


CAGLIARI - «I dati diffusi sul traffico aereo verso la Sardegna rafforzano la convinzione che occorra investire con ulteriore decisione sui collegamenti aerei internazionali e potenziare i collegamenti diretti con i principali mercati-obiettivo europei”. L’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi, commenta così i dati di traffico relativi al mese di agosto diffusi da Assaeroporti. L’andamento del traffico aereo nei primi otto mesi dell’anno mostra che in Sardegna sono stati trasportati 5258075passeggeri, con un aumento del 3,1percento rispetto allo stesso periodo del 2013; nel periodo gennaio-agosto 2014 tutti gli aeroporti sardi presentano risultati in crescita rispetto all’anno passato (Alghero e Cagliari +1,5percento, Olbia +6,9percento).

Il dato che salta agli occhi è la crescita dei passeggeri internazionali, specie ad Alghero (+6,6percento) e a Olbia (+12,2percento). La crescita del traffico aereo internazionale è in linea con la tendenza degli ultimi anni: anche nel 2014 gli arrivi degli stranieri in Sardegna si attesteranno ad una cifra di poco superiore agli 800mila turisti, dato in costante. ma ancora troppo modesto aumento: «Possiamo raddoppiarli in un anno e cambiare profondamente il sistema di offerta, generando crescita economica e sociale e nuovi posti di lavoro», continua Morandi. Nel quadro delineato dall’esponente della Giunta Pigliaru, gioca un ruolo fondamentale la destinazione delle disponibilità per la “Continuità territoriale 2”: «E' importante fare un uso virtuoso delle risorse, pensando certo ai collegamenti tra la Sardegna e il Continente - dice Morandi - ma valutando con attenzione le opportunità che un rafforzamento dei voli diretti con nuove destinazioni internazionali ci potrebbe offrire».

«La nostra strategia è improntata alla sinergia istituzionale - afferma l'assessore - vede turismo e trasporti come parti essenziali per il rilancio dell’economia e della competitività dell’Isola e guarda oltre i confini nazionali. Sarà determinante fare scelte mirate, tenendo nella massima considerazione il possibile sviluppo di imprese e territori, e valutando con attenzione le opportunità che potrebbe offrire un rafforzamento dei voli diretti con nuove destinazioni internazionali. Lo scenario con cui ci confrontiamo e in cui competono le nostre imprese turistiche è il mondo - conclude Morandi - l’Europa va ormai considerata come un mercato domestico».

Nella foto: l'assessore regionale Francesco Morandi
Commenti
10:15
I dati dei primi sei mesi sono impietosi. Col trend nazionale che viaggia sul +4,3% di passeggeri, l´aeroporto di Alghero riesce a perdere il 18,4% di transiti da gennaio a giugno
17:23
La compagnia aerea avrà 16 destinazioni servite tra cui Napoli due volte al giorno, Lamezia, Bari, Alghero e da ottobre anche Pescara
22/8/2016
Con la chiusura di Alghero sempre confermata per il 1 novembre, si aprirebbero nuovi e importanti spazi di manovra. La sindaca del Movimento 5 Stelle punta alla conquista della base Ryanair nello scalo di Torino
22/8/2016
Come Riformatori Sardi ci esprimiamo, come coerentemente ci siamo sempre espressi, a favore della privatizzazione della SoGeAAl, in quanto riteniamo sia proprio questo l’unico modo che possa concretamente creare le condizioni per una gestione efficace, responsabile ed economicamente sostenibile dell´aeroporto
23/8/2016
Il velivolo, con 97 passeggeri, era diretto ad Olbia. Lo scalo è stato chiuso per circa mezz´ora
© 2000-2016 Mediatica sas