Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Salis e Daga rilanciano il nuovo Pd. Ecco i nomi della direzione
S.I. 6 ottobre 2014
I nomi (ufficiosi) della nuova direzione del Partito Democratico algherese dopo il congresso dello scorso sabato che ha confermato Mario Salis alla segreteria
Salis e Daga rilanciano il nuovo Pd
Ecco i nomi della direzione


ALGHERO – Come anticipato sabato sera da Alguer.it Mario Salis è stato eletto segretario cittadino del Partito Democratico [LEGGI]. Un voto piuttosto annunciato quello degli iscritti democratici che ha decretato la conferma di Salis alla guida del Pd catalano. Oltre l’elezione del
segretario le primarie del 4 ottobre sono servite anche per indicare i
nomi di coloro che andranno a formare la direzione locale oltre che la
rappresentanza algherese in provincia.

In attesa dell’ufficializzazione dei risultati, che passa attraverso
il controllo degli organi preposti facenti capo a Sassari, questi sono
alcuni dei nomi che dovrebbero far parte della direzione locale. Un
mix di giovani e esperti che, secondo le indicazioni di chi oggi tiene
le redini del partiti (in particolare l’assessore provinciale e
consigliere comunale Enrico Daga), dovrebbe dare nuovo slancio al
partito. Faranno parte della direzione Tonina Desogos, ideatrice e guida del Comitato della Rinascita delle borgate, Andrea Oliva, imprenditore e agente di viaggio, Gianni Contu, già consigliere comunale, Franco Santoro, presidente dell’associazione non vedenti, Gavino Scala, storico consigliere della sinistra, Carmelo Trova, geometra e imprenditore edile, Mariano Melis, già consigliere durante l’ultima esperienza Lubrano, Maria Masala, pensionata di Fertilia e poi Sabrina Torturu operatrice della comunicazione, Gianluigi Sechi, matematico consulente del Crs4, Fabrizio Madeddu, imprenditore nautico.

Da non dimenticare che, come raccontato in questi giorni, sul voto di
sabato pesa l’assenza di una porzione di iscritti al Pd che hanno
deciso di non partecipare alle primarie in rotta con l’attuale
dirigenza per la “cacciata” dovuta alla candidatura alle elezioni di
giugno nella lista civica “Per Alghero” a sostegno dell’attuale
sindaco Mario Bruno [LEGGI]. Ma dopo la tempesta, come spesso accade in questi casi, non è detto che giunga il sereno. Una volta eletto anche il
segretario regionale con le primarie del 26 ottobre (Renato Soru è il
favorito) possibile che si risolva, difficile dire una volta per
tutte, il “caso Alghero” con una ritrovata convergenza tra le varie
anime democratiche.

Nella foto: Mario Salis ed Enrico Daga
Commenti
9:18
La sezione sassarese di CasaPound Italia interviene in merito «al totale degrado in cui versa Piazzale Segni, vetrina dei maggiori eventi sportivi e culturali cittadini»
25/6/2016
Dal Regno Unito, un sogno, un progetto della mia generazione e prima di Spinelli (e ancora prima di Churchill), che ha dato all’Europa 70 anni di pace, spazzato in una notte da un voto popolare. I vecchi hanno deciso il futuro dei giovani. Ci sarà da ricostruire. E da riflettere
14:04
E’ assurdo che ogni decisione venga calata dall’alto, da Roma, lasciando poi alle comunità, alle Forze dell’ordine, ai volontari il compito di arrangiarsi di fronte ad un fenomeno di proporzioni gigantesche
25/6/2016
E´ stata costituita un´associazione, di cui fa parte integrante l´omonimo movimento identitario sardo non indipendentista e non italianista, che propone «un programma realizzabile»
© 2000-2016 Mediatica sas