Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Salis e Daga rilanciano il nuovo Pd. Ecco i nomi della direzione
S.I. 6 ottobre 2014
I nomi (ufficiosi) della nuova direzione del Partito Democratico algherese dopo il congresso dello scorso sabato che ha confermato Mario Salis alla segreteria
Salis e Daga rilanciano il nuovo Pd
Ecco i nomi della direzione


ALGHERO – Come anticipato sabato sera da Alguer.it Mario Salis è stato eletto segretario cittadino del Partito Democratico [LEGGI]. Un voto piuttosto annunciato quello degli iscritti democratici che ha decretato la conferma di Salis alla guida del Pd catalano. Oltre l’elezione del
segretario le primarie del 4 ottobre sono servite anche per indicare i
nomi di coloro che andranno a formare la direzione locale oltre che la
rappresentanza algherese in provincia.

In attesa dell’ufficializzazione dei risultati, che passa attraverso
il controllo degli organi preposti facenti capo a Sassari, questi sono
alcuni dei nomi che dovrebbero far parte della direzione locale. Un
mix di giovani e esperti che, secondo le indicazioni di chi oggi tiene
le redini del partiti (in particolare l’assessore provinciale e
consigliere comunale Enrico Daga), dovrebbe dare nuovo slancio al
partito. Faranno parte della direzione Tonina Desogos, ideatrice e guida del Comitato della Rinascita delle borgate, Andrea Oliva, imprenditore e agente di viaggio, Gianni Contu, già consigliere comunale, Franco Santoro, presidente dell’associazione non vedenti, Gavino Scala, storico consigliere della sinistra, Carmelo Trova, geometra e imprenditore edile, Mariano Melis, già consigliere durante l’ultima esperienza Lubrano, Maria Masala, pensionata di Fertilia e poi Sabrina Torturu operatrice della comunicazione, Gianluigi Sechi, matematico consulente del Crs4, Fabrizio Madeddu, imprenditore nautico.

Da non dimenticare che, come raccontato in questi giorni, sul voto di
sabato pesa l’assenza di una porzione di iscritti al Pd che hanno
deciso di non partecipare alle primarie in rotta con l’attuale
dirigenza per la “cacciata” dovuta alla candidatura alle elezioni di
giugno nella lista civica “Per Alghero” a sostegno dell’attuale
sindaco Mario Bruno [LEGGI]. Ma dopo la tempesta, come spesso accade in questi casi, non è detto che giunga il sereno. Una volta eletto anche il
segretario regionale con le primarie del 26 ottobre (Renato Soru è il
favorito) possibile che si risolva, difficile dire una volta per
tutte, il “caso Alghero” con una ritrovata convergenza tra le varie
anime democratiche.

Nella foto: Mario Salis ed Enrico Daga
Commenti
10:24 video
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi hanno firmato a Sassari, nell´Aula Magna dell´Università, il Patto per la Sardegna. Renzi, come ha ricordato il sindaco Nicola Sanna, è il secondo premier che viene in visita a Sassari (il primo fu Alcide De Gasperi nell’immediato secondo dopoguerra). Presenti tutte le massime istituzioni
17:24
Un ritrovato quoziente di ragionevolezza conduce il consigliere Pais e il gruppo consiliare di Forza Italia di guadagnare le posizioni dell’Udc, anche ad oltre sei anni di distanza dal disatteso programma di interventi a favore della famiglia approvato dal consiglio comunale nel 2010 e rimasto lettera morta, così come i precedenti atti in materia di sostegno alla famiglia
15:05
I rappresentanti degli otto Comuni - Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria - hanno firmato l´atto costitutivo della Rete metropolitana del Nord Sardegna
28/7/2016
E’ noto infatti che, pur essendo quest’ultima una società sana e con i conti in regola, la Giunta in carica, dovendo portare a compimento un “regolamento di conti” non finanziari ma legato a guerre politiche interne alla maggioranza, decide di far “saltare per aria” la Secal
28/7/2016
La frenesia di chiudere l’argomento in tempi troppo rapidi e senza far tesoro delle eccezioni e delle riflessioni suggerite praticamente da tutte le forze esterne alla Maggioranza, dentro e fuori il Consiglio Comunale, fa sorgere il sospetto che il sindaco e la sua Maggioranza, non riuscendo a dimostrare a convenienza della proposta, stiano perseguendo obiettivi diversi da quelli che vanno sbandierando. E forse ne sapremo di più quando sapremo a chi sarà affidato il servizio di riscossione esterno dei tributi algheresi
28/7/2016
Il premier dovrebbe fare due tappe, una in Prefettura l´altra all´Università. Il Patto per la Sardegna, tra continuità territoriale aerea, treni ed energia, vale circa 2,5 miliardi di euro
11:06
Il portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera, insieme alla parlamentare sarda Emanuela Corda, si presenterà per sollecitare l´Agenzia delle Entrate nell´applicazione della legge 228
© 2000-2016 Mediatica sas