Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaAssociazionismo › Ex-Caserma occupata: voce alle associazioni
S.O. 8 ottobre 2014
Alghero Tricirco, Alive Sardegna, AlterAlia, Circolo Culturale Artico, Gruppo di Acquisto Solidale “La Lumaca Felice”, ilfilodeldiscorso, Malerbe Casa di Autoproduzione: ecco la lettera integrale inviata alla redazione
Ex-Caserma occupata: voce alle associazioni


ALGHERO - Il Gruppo di Forza Italia di Alghero parla di profondo sconcerto per l´occupazione dell´ex caserma dei carabinieri da parte di alcune associazioni culturali e artistiche del territorio, di fatto cacciandole dall'immobile e chiedendo all'amministrazione comunale un immediato intervento [LEGGI]. Da Sant'Anna arriva invece un'apertura ad un nuovo percorso di sostegno alle attività di volontariato partecipato. Pur confermando la futura destinazione dell'ex caserma all'Area Marina Protetta, l'assessore Esposito parla di ricognizione degli immobili comunali nel tentativo di procedere nel breve periodo ad una assegnazione temporale alle numerose associazione che ne fanno richiesta [LEGGI]. In mezzo ci sono loro, Alghero Tricirco, Alive Sardegna, AlterAlia, Circolo Culturale Artico, Gruppo di Acquisto Solidale “La Lumaca Felice”, ilfilodeldiscorso, Malerbe Casa di Autoproduzione: ecco la lettera integrale inviata alla redazione.

Le recenti dichiarazioni in merito all'ex Caserma dei carabinieri di Piazza Pino Piras non possono essere lasciate in balia dei “sentito dire” e meritano un chiarimento pubblico. Il silenzio è quasi sempre la scelta migliore ma le parole sono importanti e quando necessarie vanno usate bene. Res Publica è un gruppo aperto di associazioni senza scopo di lucro, di promozione sociale, culturale e di servizi le quali operano all'interno dello spazio fisico dell'ex Caserma, ma non solo. Il gruppo è composto, attualmente, da Alghero Tricirco, Alive Sardegna, AlterAlia, Circolo Culturale Artico, Gruppo di Acquisto Solidale “La Lumaca Felice”, ilfilodeldiscorso, Malerbe Casa di Autoproduzione e MamaTerra. Nessuna di queste associazioni è proprietaria dello spazio o ne rivendica un uso esclusivo, l'intento è, anzi, quello di liberare uno spazio dal rischio di essere abbandonato all'incuria e all'inclemenza del tempo. Per questo qualsiasi associazione apolitica, apartitica e aconfessionale che si riconosca nei valori dell'antifascismo, dell'antirazzismo e dell'antisessismo può unirsi alla costruzione concreta della Res Publica. Ci sono domande importanti che meritano una risposta, noi timidamente cerchiamo di contribuirvi. Alghero ha bisogno di uno spazio fisico che non escluda ma accolga, che permetta una socialità indipendente dall'obbligo di consumare, che apra una possibilità di uscita dal disagio e dall'emarginazione sociale, che tenti di colmare lacune in termini di stato sociale e di offerta culturale libera e autoprodotta. Ad Alghero ci sono persone con la voglia e in grado di prendersi cura di un luogo centrale e importante, di riconoscere quel luogo come occasione di confronto, di ascolto e di costruzione condivisa di un bene comune della cittadinanza, di far circolare saperi, competenze, cultura. Senza uno spazio fisico i bisogni resterebbero malessere diffuso e le persone sole con il proprio senso di impotenza. Res Publica è una risposta? Noi pensiamo di sì. Non siamo isole deserte, non ci possiamo permettere il lusso di attendere il prossimo naufragio per respirare un po' di umanità. Il processo di consolidamento di questa realtà si è accompagnato a un dialogo franco e responsabile con l'amministrazione il quale ha portato al riconoscimento dell'importanza del lavoro svolto e della bontà dei propositi di questo progetto. Per noi è fondamentale l'impegno a garantire che le associazioni senza scopo di lucro con finalità sociali, culturali e di servizi non rimangano prive né di un luogo in cui operare ed esprimersi né, soprattutto, di un ruolo nella costruzione condivisa del percorso di individuazione e di successiva autogestione di questo luogo. Percorsi attuabili attraverso strumenti come un albo e una consulta pubblica delle associazioni. La forza per realizzare quanto fatto fino a questo momento è venuta da tutte le manifestazioni di simpatia, solidarietà, partecipazione delle persone più svariate per età, opinione, passioni, provenienza, capacità. Fanno bene allo spirito la sorpresa, la gioia, la curiosità, le idee impresse nei volti, sulle labbra, negli occhi di chi gode della possibilità di vedere aperta alla città l'ex Caserma dei carabinieri. Res Publica non esisterebbe senza ognuna delle persone che in qualsiasi modo hanno dimostrato apprezzamento e sostenuto questa realtà. Ogni lunedì l'assemblea è aperta alle voci e all'ascolto di chiunque voglia partecipare. Vi aspettiamo numerosi lunedì 13 ottobre alle 19.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas