Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaLavoro › Sant´Anna si rafforza: 39 disoccupati al lavoro
S.A. 10 ottobre 2014
Dai primi di novembre sarà potenziata la macchina amministrativa con sussidi “una tantum” per 39 lavoratori
Sant´Anna si rafforza: 39 disoccupati al lavoro


ALGHERO – Entro i primi giorni di novembre ad Alghero prenderanno servizio i primi 39 disoccupati. La Giunta comunale ha approvato nella seduta odierna, su proposta del Servizo Politiche del Lavoro, la delibera che procede all’assegnazione dei lavoratori beneficiari del sussidio “una tantum” di natura straordinaria ai diversi settori della Pubblica amministrazione.

Si tratta di cittadini non beneficiari di ammortizzatori sociali aderenti al progetto regionale ed in possesso dei requisiti attestati dal Centro Servizi per il Lavoro. Presteranno la loro competenza per i prossimi mesi in attività di pubblica utilità.

Saranno dislocati nei vari settori dell’Amministrazione, dagli Affari generali alla ragioneria, finanze e personale, servizi sociali, cultura programmazione e anagrafe, fino ai lavori pubblici, ambiente, commercio e attività produttive. «Si tratta di una prima risposta concreta all’esigenza lavorativa dei numerosi disoccupati del territorio - sottolinea il sindaco di Alghero, Mario Bruno. Lavoratori che andranno a rinforzare la macchina amministrativa in numerosi ambiti, potenziando i servizi e contribuendo a migliorarne la fruizione da parte dei cittadini».
Commenti
26/5/2016
La Giunta Regionale mobilitata per la crisi del nord ovest della Sardegna. «L´attenzione dell´Esecutivo non è mai mancata», dichiara l´assessore regionale del Lavoro Virginia Mura
26/5/2016
Una settimana dopo l’inaugurazione dei corsi a Cagliari, è partito anche a Sassari una delle numerose iniziative del Programma Triennale per l’Internazionalizzazione 2015-2018 predisposto dall’Assessorato Regionale dell’Industria
26/5/2016
Il nord ovest Sardegna si ferma per far sentire la propria voce e chiedere alla Regione interventi decisi in ogni settore. Il corteo terminerà in piazza d´Italia
© 2000-2016 Mediatica sas