Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaIncendi › Le esercitazioni non si fermano in Sardegna
J.B. 11 ottobre 2014
Servitù: il Tar sospende la delibera della Regione Autonoma della Sardegna che impone restrizioni sul piano antincendio
Le esercitazioni non si fermano in Sardegna


CAGLIARI - Con il decreto 271/14, depositato venerdì, il presidente del Tar Sardegna ha deciso che le esercitazioni nei poligoni sardi non possono essere fermate, in quanto ciò causerebbe «gravissimi danni di natura operativa ed economica», motivazione accolta dai giudici e scritta nella richiesta sospensiva presentata da Ministero della Difesa e dal Comando militare autonomo della Sardegna. È quindi sospesa la delibera, approvata dal Consiglio Regionale il 16 settembre, che impone alle forze armate l'adozione «di un apposito piano antincendio per le aree gravate da servitù militari» e che, soprattutto, stabilisce di fermare le attività aeree e terrestri «che possano, anche mediante inerti, cagionare incendi a causa di deflagrazioni, fiamme o comunque generazione di scintille» per tutto il periodo soggetto a elevato rischio di incendi boschivi (dal 15 giugno al 15 ottobre).

La delibera era stata proposta e approvata in seguito all'incendio di notevoli dimensioni scoppiato a Capo Frasca, durante un'esercitazione dell'aviazione tedesca, il 4 settembre e sulla scia della grande manifestazione popolare che il 13 dello stesso mese aveva varcato le reti del poligono nell'oristanese. Tuttavia, è ancora presto per dire come finirà questa vicenda.

L'ufficio legale della Regione può ancora decidere di ricorrere davanti al Consiglio di Stato, secondo e ultimo grado della giustizia amministrativa; inoltre, manca ancora il pronunciamento nel merito del ricorso in Camera di Consiglio, fissato per il 5 novembre. Quello che esce, però, dalla sentenza del Tar è che la Regione non ha potere decisionale in merito alle servitù militari che ospiteranno esercitazioni e bombardamenti (aerei e terrestri) dei vari eserciti della Nato ogni giorno (escluse le domeniche e le festività) fino a dicembre.
Commenti
8:02
«Impegno massimo della Task Force. Ringrazio tutti gli operatori impegnati sul campo e che da giorni sono in prima linea», dichiara l´assessore regionale della Difesa dell´Ambiente
20:16
A preoccupare maggiormente è il rogo divampato nel pomeriggio a Sant´Antioco, che ha portato Corpo Forestale e Vigili del Fuoco a far evacuare le case. Incendi anche nel Medio Campidano e nel Nuorese
20:41
«La Giunta riferisca in Consiglio Regionale», è la richiesta del capogruppo dei Riformatori Sardi–Liberaldemocratici Attilio Dedoni
17:15
Oltre il Sulcis fiamme anche nel Medio Campidano e nel Nuorese. Canadair ed elicotteri in azione
21/7/2016
La Direzione Generale della Protezione Civile della Regione Autonoma della Sardegna ha emanato il bollettino di previsione di pericolo incendio per domani
21/7/2016
E´ il bilancio ancora provvisorio dei roghi di ieri nel sud della Sardegna. Danni anche ad alcuni ovili e a qualche traversina della linea ferroviaria Seui-Mandas bruciata. L´incendio ha interessato l´area compresa tra Isili-Nurri-Orroli-Villanova Tulo
20/7/2016
L´imponente rogo si è sviluppato tra Isili, Nurri ed Orroli, nella zona sud della Sardegna. I Carabinieri hanno stoppato un convoglio prima che questo arrivasse nella zona interessata dai focolai
20/7/2016
Le fiamme hanno distrutto dieci ettari di bosco in località San Pietro di Rudas. Già individuati i responsabili del rogo, il titolare e l´operaio di un´impresa locale incaricata della pulizia delle strade, che verranno denunciati per incendio colposo
© 2000-2016 Mediatica sas