Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSocietà › Forza Nuova Alghero indignata sui migranti
Daria Chiappe 14 ottobre 2014
Il movimento politico di destra esprime la propria contrarietà al progetto di integrazione in corso ad Alghero e si rivolge al sindaco per avere dei chiarimenti in merito alla situazione del Vel Marì
Forza Nuova Alghero indignata sui migranti


ALGHERO – L'arrivo dei migranti africani ad Alghero fa ancora discutere dopo la diffusione della notizia su Alguer.it [LEGGI] a cui è seguita un'animata discussione sui social network, tra favorevoli e contrari [LEGGI]. Tra questi ultimi c'è il neonato gruppo algherese di Forza Nuova che, nel farsi portavoce di numerosi cittadini, descrive l’arrivo al Vel Marì di 44 africani come «una parabola discendente dell’estate algherese».

Secondo loro infatti, dopo una stagione «povera di arrivi turistici si sarebbe potuto evitare di concludere l’estate in questo modo» e cioè aggiungendo ai numerosi problemi e preoccupazioni della città anche quelle dello scoppio di virus letali quali la malaria, il colera la tubercolosi e l’ebola, tornati in Italia «a causa del massiccio arrivo di africani». A parte la surreale analogia tra gli arrivi dei vacanzieri e quella dei rifugiati politici, anche sulla fobia-ebola sono arrivate ampie rassicurazioni da parte della cooperativa che si occupa del progetto di integrazione nella struttura alle porte di Fertilia: tutte le persone ospitate hanno già passato numerosi controlli sanitari già dallo sbarco in Sicilia.

Ma «la profonda indignazione» espressa dal movimento politico di destra, riguarda anche la «riservatezza» che l’Amministrazione comunale guidata da Mario Bruno ha avuto nel comunicare il fatto, oltre che la prontezza dimostrata nell’attuare progetti di accoglienza che costeranno «alla comunità migliaia di euro al giorno». «Pur provenendo ufficialmente dal Fondo Europeo per i Rifugiati (Fer)- aggiungono infatti a tal proposito - vengono costantemente anticipati dallo Stato italiano, in un periodo in cui le emergenze sociali, che hanno per vittime gli stessi algheresi, sono sempre più numerose e più gravi: una per tutte la situazione delle donne con bambini piccoli che da mesi dormono all’Hotel Bellavista, di cui nessuno si è mai seriamente occupato, visto che le elezioni sono ormai alle spalle».

Tutte ragioni queste che hanno spinto Forza Nuova a porre diverse domande al sindaco, come quelle riguardanti la durata della permanenza degli immigrati ad Alghero, il loro stato di salute e di civiltà («sono persone oneste o delinquenti?»), la provenienza dei finanziamenti loro concessi e le modalità di pagamento «degli straordinari effettuati dalle forze dell’ordine per sorvegliarli e garantire la tranquillità agli algheresi».

Foto d'archivio
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas