Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoManifestazioniDistretti Turistici per rilanciare Alghero
A.B. 16 ottobre 2014
Il Forum Biennale del Turismo, organizzato in città dal Centro di studi & politica Giuseppe Toniolo, ha proposto alcune interessanti soluzioni, a partire dalla creazione dei Distretti turistici
Distretti Turistici per rilanciare Alghero


ALGHERO - «Rilanciare l’economia delle Regioni attraverso la creazione dei Distretti turistici sarebbe la migliore risposta oggi praticabile dopo il fallimento della breve esperienza fatta con i Sistemi Turistici Locali». Questa la proposta presentata da Gavino Maresu, emerito docente di “Gestione delle imprese e degli eventi turistici” all’Università degli Studi di Genova, durante il Forum Biennale del Turismo organizzato ad Alghero dal Centro di studi & politica “Giuseppe Toniolo”.

A meno di qualche eccezione infatti, i Sistemi turistici Locali non hanno funzionato perché – come ha dichiarato Emilio Becheri, tra i maggiori esperti di Turismo in campo nazionale – in Italia è stata seguita la «Teoria dei due mercati: si ha infatti la sensazione che spesso gli enti operino nell’ambito di un loro mercato immaginario, e talvolta autoreferenziale, che è molto diverso da quello reale e che si stia determinando un gap sempre maggiore fra le esigenze del mondo produttivo e quelle del mondo istituzionale». La proposta del Distretto turistico (che avrebbe cura di sviluppare una filiera virtuosa tra le diverse realtà di un territorio) sarebbe di superamento rispetto agli ormai obsoleti Sistemi Turistici Locali perché avrebbe la caratterizzazione di aggregazione spontanea ad iniziare dalle imprese fino, eventualmente, a coinvolgere gli Enti locali passando anche attraverso il coinvolgimento degli organismi culturali.

Infatti, si sta prendendo sempre più coscienza della necessità di promuovere il turismo in rigoroso abbinamento alla cultura. La recente impronta data dal Governo Letta (e poi da quello Renzi) sulla unificazione delle competenze del Ministero dei Beni Culturali con quelle del Turismo costituiscono il riconoscimento del valore fondamentale assegnato alla Cultura particolarmente per la realtà italiana che può dirsi di essere un museo a cielo aperto. La Sardegna non è da meno ed in ciò, l’Assessorato Regionale del Turismo potrebbe farsi promotore del riconoscimento “Unesco”, perché venga dichiarata “Terra dei nuraghi Patrimonio dell’umanità”.

Grande è stata la affluenza di studenti e docenti delle ultime classi del Liceo Scientifico, Istituto Alberghiero e Tecnico ad indirizzo turistico, minore, invece (escluse alcune eccezioni), quella di esponenti politici ed operatori turistici. I lavori sono stati aperti dal direttore del Dipartimento di Architettura Arnaldo Cecchini, dal sindaco di Alghero Mario Bruno, dal consigliere regionale Marco Tedde e dal rappresentante dell’Università Cattolica Edoardo Clapis.

Nella foto: un momento del Forum
Commenti
27/9/2016
Venerdì 23 settembre decine di maghi di tutte le età hanno animato la parte antica della città di Alghero. Un´iniziativa realizzata senza fondi ma con la volontà di giovani imprenditrici
26/9/2016
Seconda settimana di appuntamenti ad Alghero in onore di San Michele, patrono della Città. Oggi alle ore 21 nel Piazzale de Lo Quarter l’Istituto Comprensivo n. 2 di Alghero cura lo spettacolo Les Choristes – I ragazzi del Coro
8:35
Fino al 1 ottobre si parlerà delle eccellenze sarde, di lavoro, imprenditorialità, arte e musica. Tra i molti ospiti anche Vittorio Sgarbi, il viceministro Zanetti, Eugenio Finardi e Marco Carta
26/9/2016
Bilancio positivo per il primo week end. Ossi, Tissi ed Usini le prime tre tappe della kermesse all’insegna di fiori, colori e jazz
23/9/2016
Questi gli ingredienti di "Licanìas de Barigadu", la manifestazione enogastronomica e culturale, quest´anno alla sua settima edizione, in programma da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre
© 2000-2016 Mediatica sas