Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAgricoltura › Pigliaru incontra le associazione agricole
A.B. 16 ottobre 2014
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna, insieme all’assessore dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, oggi pomeriggio ha partecipato all’incontro con le maggiori associazioni di categoria
Pigliaru incontra le associazione agricole


CAGLIARI - «Dobbiamo mettere una nuova attenzione nell'agricoltura produttiva, entrando in una precisa logica dove nuovi mercati si stanno aprendo e noi dobbiamo esserci». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru durante l'incontro, richiesto dalle organizzazioni agricole, che si è tenuto giovedì pomeriggio in Viale Trento, con le maggiori associazioni di categoria (“Coldiretti”, “Cia”, “Confagricoltura” e “Copagri”) e l'assessore regionale dell'Agricoltura Elisabetta Falchi.

«Aprire nuovi mercati per l'agroalimentare sardo vuol dire fare rete, mettere assieme le migliori idee, le migliori esperienze commerciali, anche quelle dell'imprenditore più piccolo», ha osservato il presidente. Per migliorare il settore, ha spiegato Pigliaru, «dobbiamo portare maggiore istruzione in agricoltura per le nuove generazioni. I giovani decidono di puntare su quel mondo solo se vedono una prospettiva».

L'assessore Falchi ha espresso «soddisfazione per l'incontro particolarmente positivo e ricco di spunti utili per migliorare il mondo delle campagne». A margine del faccia a faccia, la titolare dell’Agricoltura ha aggiunto: «con il presidente Pigliaru abbiamo ascoltato le proposte delle associazioni di categoria, ci siamo confrontati e abbiamo ragionato su piani di intervento da mettere in campo per la valorizzazione dell’agroalimentare sardo, il rilancio della filiera lattiero-casearia, la lotta alle epidemie della blue tongue e della peste suina africana».

Nella foto: il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru
Commenti
11:08
E’ questo il commento con cui Giuseppe Casu, direttore di Coldiretti Oristano, ha accolto la notizia dell’approvazione da parte dell’ISPRA delle azioni proposte dalla Regione Sardegna per contenere i danni provocati dal volatile nei compendi ittici
20:15
Il Piano, coordinato in ambito locale dalle amministrazioni provinciali sotto il controllo del Corpo forestale di Vigilanza ambientale, prevede l’abbattimento di esemplari di Cormorano, nel periodo compreso tra ottobre e gennaio di ogni anno
26/7/2016
Lo comunica l’assessore dell’Agricoltura Elisabetta Falchi che, nei giorni scorsi, ha più volte dialogato coi vertici di AGEA per avere rassicurazioni sui saldi attesi da migliaia di imprenditori agricoli sardi
© 2000-2016 Mediatica sas