Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › Anche il Comitato vuole Lubrano
Red 18 ottobre 2014
«Un commissario lautamente pagato e estraneo al territorio non deve sostituire Lubrano. Mario Bruno scelga i rappresentanti del consiglio direttivo tra i residenti di Porto Conte»
Anche il Comitato vuole Lubrano


ALGHERO - «Entro qualche mese l'ente Parco di Porto Conte potrebbe ricevere gli indirizzi politici dal nuovo Comune di Porto Conte. Inutile quindi che la Regione velocizzi la rivisitazione dello statuto visto il periodo transitorio che stiamo vivendo. Chiediamo quindi a Lubrano di restare, affiancato da un consiglio direttivo composto da residenti nei territori limitrofi al Parco, che collaborerebbero a titolo gratuito. Possibilità peraltro prevista dallo statuto dell'ente».

Questa la posizione del Comitato Rinascita della Bonifica che si unisce alle posizioni dell'opposizione [LEGGI] e chiede al presidente di non rassegnare le dimissioni (richieste dalla maggioranza consiliare pubblicamente).

«In tutti i parchi che si rispettino il coinvolgimento della popolazione residente risulta un elemento d'obbligo - sottoliano Desogos e compagni - Alghero, stranamente, è un'eccezione. Auspichiamo che il Sindaco Mario Bruno possa correggere anche quest'anomalia che riguarda Porto Conte e che fino a ora, con le proteste in corso che non tendono a placarsi, ha provocato gravi danni d'immagine al Parco e a Alghero stessa. Siamo disponibili a un incontro costruttivo per valutare il da farsi» concludono dal Comitato che chiede la costituzione di un comune autonomo.

Nella foto: Tonona Desogos e Maria Grazia Salaris
Commenti
29/4/2017
Partono da giovedì 4 maggio le prime sei assunzioni del personale stagionale del Parco nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena. Sei persone che andranno a comporre i primi tre equipaggi degli undici che durante l’estate saranno impegnati nel controllo delle acque dell’Arcipelago
27/4/2017
Nei giorni scorsi sono stati ripartiti 10,5 milioni di euro per Porto Conte, Molentargius, Tepilora, Gutturu Mannu e le aree marine del Sinis, Tavolara, Capo Carbonara, Capo Caccia, Asinara
28/4/2017
Da mercoledì, un importante giardino pubblico della città è intitolato al carabiniere oristanese ucciso nel 1988 durante uno scontro a fuoco con la “banda della Uno Bianca”
27/4/2017
Garibaldi visse per oltre venticinque anni nella sua casa realizzata in un luogo di straordinaria bellezza e riposa sotto un imponente masso di granito. Il giardino, l’oliveto e l’agrumeto erano parti di un’azienda agricola organizzata in modo esemplare dal Generale- agronomo
© 2000-2017 Mediatica sas