Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › Anche il Comitato vuole Lubrano
Red 18 ottobre 2014
«Un commissario lautamente pagato e estraneo al territorio non deve sostituire Lubrano. Mario Bruno scelga i rappresentanti del consiglio direttivo tra i residenti di Porto Conte»
Anche il Comitato vuole Lubrano


ALGHERO - «Entro qualche mese l'ente Parco di Porto Conte potrebbe ricevere gli indirizzi politici dal nuovo Comune di Porto Conte. Inutile quindi che la Regione velocizzi la rivisitazione dello statuto visto il periodo transitorio che stiamo vivendo. Chiediamo quindi a Lubrano di restare, affiancato da un consiglio direttivo composto da residenti nei territori limitrofi al Parco, che collaborerebbero a titolo gratuito. Possibilità peraltro prevista dallo statuto dell'ente».

Questa la posizione del Comitato Rinascita della Bonifica che si unisce alle posizioni dell'opposizione [LEGGI] e chiede al presidente di non rassegnare le dimissioni (richieste dalla maggioranza consiliare pubblicamente).

«In tutti i parchi che si rispettino il coinvolgimento della popolazione residente risulta un elemento d'obbligo - sottoliano Desogos e compagni - Alghero, stranamente, è un'eccezione. Auspichiamo che il Sindaco Mario Bruno possa correggere anche quest'anomalia che riguarda Porto Conte e che fino a ora, con le proteste in corso che non tendono a placarsi, ha provocato gravi danni d'immagine al Parco e a Alghero stessa. Siamo disponibili a un incontro costruttivo per valutare il da farsi» concludono dal Comitato che chiede la costituzione di un comune autonomo.

Nella foto: Tonona Desogos e Maria Grazia Salaris
Commenti
22/7/2017
In attesa del perfezionamento del nuovo bando di assegnazione dell´Infopoint del Parco di Porto Conte di Via Pola a Fertilia, lo sportello riaprirà al pubblico da lunedì 24 luglio a tutto agosto, dalle ore 9 alle 13, dal lunedi al venerdi. Il servizio sarà garantito dal personale del centro di educazione ambientale che fornirà tutte le informazione per fruire del territorio protetto unitamente alle numerose iniziative programmate per il periodo estivo
22/7/2017
All’interno del perimetro del Parco de La Maddalena è assolutamente vietato accendere fiamme di qualsiasi genere. In questi giorni giungono agli uffici dell’Ente segnalazioni di barbecue e falò accesi in spiaggia, niente di più pericoloso per la prevenzione del rischio incendi
© 2000-2017 Mediatica sas