Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Pigliaru: «lavoriamo per una manovra sostenibile»
A.B. 23 ottobre 2014
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna ha commentato la situazione relativa alla legge di stabilità, al termine dell’incontro tenuto questa mattina a Palazzo Chigi tra il premier Renzi ed i presidenti delle regioni italiane
Pigliaru: «lavoriamo per una manovra sostenibile»


CAGLIARI - «Stiamo lavorando per rendere sostenibile questa manovra finanziaria. È un punto importante, altrimenti ciò che lo Stato centrale cerca di mettere a favore della crescita viene annullato dal fatto che le Regioni rischiano invece di dover tagliare investimenti, anch’essi destinati alla crescita o ai servizi per i cittadini. Se tutti vogliamo lavorare per far uscire il Paese dalla stagnazione, dobbiamo fare in modo che ci sia coerenza fra i vari livelli del governo. Quindi, tale manovra deve essere sostenibile. Ciò implica ragionare con le Regioni perché non si abbia questo pericoloso effetto di rimbalzo sulle politiche delle Regioni stesse».

Questa la dichiarazione del presidente della Regione Autonoma della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, a margine del vertice che si è tenuto giovedì mattina a Palazzo Chigi fra i presidenti di Regione ed il premier Matteo Renzi, sul tema della legge di Stabilità. «Nei prossimi giorni si discuterà nel dettaglio dei temi affrontati oggi», ha spiegato Pigliaru.

«Ci sono importanti margini di ragionamento comune: la lotta contro gli sprechi, per esempio, riguarda le Regioni, ma anche il Governo. lotta contro gli sprechi significa lotta per cercare i soldi da mettere a correre per sviluppo e crescita». Riportando le posizioni espresse dall’Esecutivo, Francesco Pigliaru ha concluso: «Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha dichiarato che i tagli, che stiamo cercando di rendere sostenibili, saranno gli ultimi con cui avranno a che fare le Regioni, perché dal 2016 non ci saranno più. Questo ci dà una prospettiva che ci piace pensare davvero credibile e affidabile».

Nella foto: il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru
Commenti
29/4/2017
E’ inutile che mandi patetici comunicati con il suo “lo ho detto e lo ripeto”, l’assessore Paci e la Giunta Pigliaru sono stati bocciati prima dai numeri, poi dalla Corte Costituzionale e ora anche dalla Corte dei Conti
29/4/2017
Il 2 maggio, si riuniscono la Prima Commissione Autonomia (alle ore 15) e la Quarta Ambiente (alle 16.30). All’ordine del giorno, l’audizione degli Ordini degli ingegneri e degli architetti e del Collegio dei geometri
29/4/2017
«Difficoltà dovute a norme completamente nuove. Lavoriamo per superarle e garantiamo trasparenza dei conti pubblici», dichiara l´assessore regionale del Bilancio
29/4/2017
Entro maggio è prevista la sottoscrizione del primo accordo di programma. Intanto, Nuoro, ha ospitato un incontro per la verifica dell´iter, con la presenza degli assessori regionali degli Affari generali Filippo Spanu e della Cultura Giuseppe Dessena
28/4/2017
«Le Regioni devono unire le forze per rivendicare i propri diritti con il governo», ha dichiarato il vicepresidente regionale Raffaele Paci, che ha partecipato alla due giorni di approfondimento organizzata dal Consiglio regionale in collaborazione con la Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome
© 2000-2017 Mediatica sas