Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportCalcio › Eccellenza: Fertilia blocca la corazzata Ploaghe
Antonio Sini 27 ottobre 2014
Finisce in parità per 1-1 una partita cominciata male per i padroni di casa, in svantaggio in avvio. Gran gol di Pippia
Eccellenza: Fertilia blocca la corazzata Ploaghe


ALGHERO - Finisce in parità per 1-1 Fertilia-Ploaghe, partita molto attesa alla vigilia e valida per la nona giornata del campionato di Eccellenza Regionale. Il Ploaghe si schiera con 4-4-2 molto duttile sia in fase difensiva che d'attacco, davanti a Picconi c’erano Olmetto, Cocco, Silvetti e Jacomelli, sovente il centrocampo composto da Deligios, Sechi Muscau e Cherchi si schiacciava sulla linea dei difensori, facendo muro a difendere l'estremo, e in fase d'attacco gli esterni Muscau e Cherchi trasformavano la batteria dei punteros a quattro. Il Fertilia ha risposto con il canonico 4-3-3 composto da Frau; Fiocca, Dongu e Meloni in difesa; Palmisano Paolo Carboni e Pippia a centrocampo; Marielli, Marco Carboni e Scognamillo in attacco.

Il Ploaghe è la seconda forza del campionato e lo dimostra subito. Calcio d'avvio, giocatori del Fertilia che ancora si devono sistemare e Falchi sorprende tutti segnando un gran gol, dopo poco più di quaranta secondi. La partita si mette in salita per gli uomini di Lavecchia, costretti a gestire una partita impostata sicuramente in maniera diversa. Nei primi 45’ di gioco, la mole di lavoro si sviluppa per entrambe le formazioni soprattutto a centrocampo, ma i portieri non hanno avuto lavoro.

Nella ripresa, il Fertilia comincia a crederci. Il Ploaghe arretra il suo baricentro a difesa dell’esiguo vantaggio, e si affida soprattutto alle ripartenze. In difesa, con le buone e le cattive Silvetti e Cocco “domano” Marielli, costretto a lamentarsi più del tanto con l’arbitro. Direttore di gara, Demontis di Sassari, che sovente si è dimostrato inadatto a gestire situazione che richiedevano solo un po’ di polso in più. La fisicità degli ospiti si è fatta valere tutta, e sin che hanno potuto, i difensori, a Picconi hanno garantito la giornata tranquilla. I piani del Ploaghe sono saltati al minuto di gioco 77: Pippia ha liberato i suo destro, che con rara potenza si è infilato nell’angolo, senza che Picconi potesse intervenire. Gol che vale un punto e fa camminare la classifica aspettando tempi migliori.

Lavecchia, tecnico dei locali si accontenta: «Un buon risultato, siamo reduci da cinque partite tremende che hanno portato un solo punto in classifica. Oggi avevamo di fronte la vicecapolista del campionato, una squadra che ha ambizioni, ma li abbiamo affrontati a testa alta e con molto carattere. Avevo chiesto ai ragazzi - continua Lavecchia - una prova di carattere, c’è stata e devo dire che il punto di oggi e di quelli che valgono». Soddisfatto anche il presidente Ferroni: «è un punto importante, e i ragazzi hanno dimostrato di poter giocare alla pari con chiunque. Oggi avevamo di fronte una corazzata, ebbene i ragazzi hanno dimostrato sul campo di poter giocare a viso aperto». L’allenatore del Ploaghe Ivan Cirinà non nasconde tutta la sua contrarietà: «Avevamo la partita in pugno, siamo subito passati in vantaggio, ma non siamo stati capaci di gestire al meglio la partita. Abbiamo perso in lucidità e siamo stati poco umili. Senza umiltà non si va da nessuna parte - conclude il tecnico - dovevamo giocare con molta più concentrazione, invece stiamo a commentare un pareggio del Fertilia, peraltro meritato».

FERTILIA-PLOAGHE 1-1:
FERTILIA: Rassu, Frau, Fiocca, Meloni, Dongu, Paolo Carboni, Scognamillo (15’st Andrea Gnani), Palmisamo, Marielli, Marco Carboni (1’st Bozzo), Pippia. Allenatore Gigi Lavecchia.
PLOAGHE: Picconi, Jacomelli, Silvetti, Leoni (32’ Deligios), Cocco, Olmetto, Pulina, Muscau (34’st Pinna), Falchi (28’’st Carboni), Sechi, Cherchi. Allenatore Ivan Cirinà.
ARBITRO: Demontis di Sassari.
RETI: 1' Falchi, 32’st Pippia.

Nella foto: Scognamillo, Palmisano e Dongu
Commenti
29/6/2016
Procede senza sosta l’attività del Centro di formazione di Alghero che, terminati i campionati di calcio giovanile sarà impegnata dal 4 al 9 luglio con il Summer Camp Cagliari, nell’impianto sportivo Pino Cuccureddu, ma che soprattutto darà il via alla nuova stagione con i primi stage rossoblu
20:53
Da venerdì 1 luglio, sono in programma sei giornate di stage a San Giovanni. «L’obbiettivo di favorire e implementare forme di collaborazione fra il Centro e le famiglie»
21:07
Dopo il primo raduno stagionale ad Ozieri, le future promesse rossoblu si ritroveranno sul campo della Nettuno, in Via De Gasperi
© 2000-2016 Mediatica sas