Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaUrbanistica › Piano Casa, Tedde: «Pigliaru ascolti i sardi e proroghi atto»
S.I. 27 ottobre 2014
«La volontà resa nota dal centrosinistra – sottolinea Marco Tedde - di non prorogare le norme del Piano Casa e di procedere ad una nuova disciplina della materia rischiano peraltro di creare situazioni di vuoto normativo o di conflitto di norme»
Piano Casa, Tedde: «Pigliaru ascolti i sardi e proroghi atto»


ALGHERO - «Pigliaru non può rimanere sordo alle preoccupazioni manifestate dagli artigiani e da tutta la filiera dell'edilizia». Lo ha dichiarato il vicecapogruppo di Forza Italia Marco Tedde, ricordando di aver presentato come primo firmatario una proposta di legge, firmata da tutta la compagine forzista, per la proroga del piano casa.

«La volontà resa nota dal centrosinistra – sottolinea l’esponente azzurro- di non prorogare le norme del Piano Casa e di procedere ad una nuova disciplina della materia rischiano peraltro di creare situazioni di vuoto normativo o di conflitto di norme. L'assenza di coordinamento e di sincronizzazione fra il Piano Casa e la nuova normativa frettolosamente proposta dalla Giunta, rischia di provocare un caos le cui conseguenze sono difficilmente quantificabili. Sarebbe preferibile che si procedesse ad una rapida proroga del Piano Casa, magari con procedura d'urgenza, e nel frattempo si lavorasse per approvare una riforma che riordini le vigenti disposizioni in materia di urbanistica ed edilizia in modo condiviso, chiedendo contributi al mondo delle imprese, senza l'assillo della imminente scadenza dei termini della legge 4».

«Così come sarebbe indispensabile anteporre la discussione di queste norme a quella sulla Sanità che è palesemente finalizzata a commissariare le Asl e ad occupare poltrone piuttosto che a creare una sanità più vicina ai cittadini e meno costosa».



Nella foto Marco Tedde
Commenti
21/2/2018
Una zona B3 sul mare, a meno di 300 metri, fino a poco tempo fa intoccabile per edificare nuovi volumi e ora a quanto pare svincolata da tutte quelle norme che, erroneamente definite ambientaliste, sono solo regole comuni di tutela, salvaguardia e rispetto per quei tratti di territorio che vengono definiti di notevole interesse pubblico
21:07
L´assessore regionale dei Lavori pubblici Edoardo Balzarini ha convocato l´Anas ed i rappresentanti dei Comuni per affrontare le problematiche sulla sicurezza
© 2000-2018 Mediatica sas