Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteRiti › 2 e 4 novembre: cortei ad Alghero
D.C. 28 ottobre 2014
Il 2 e il 4 novembre Alghero celebra rispettivamente i cari defunti, con una messa presso la cappella del Cimitero, e le Forze Armate e l’Unità Nazionale con un corteo cittadino
2 e 4 novembre: cortei ad Alghero


ALGHERO – In occasione delle prossime festività di inizio novembre, la città di Alghero si prepara a commemorare i Defunti e a celebrare l’Unità Nazionale e la festa delle Forze Armate. Precisamente domenica 2 presso la cappella del Cimitero verrà celebrata la funzione religiosa in onore di tutti i defunti alle ore 15 (inizialmente la cerimonia era prevista alle ore 15.30), mentre il martedì successivo verranno festeggiate le Forze Armate e il novantaseiesimo anniversario dell’Unità Nazionale. A partire dalle ore 10 del 4 novembre, infatti, un corteo partirà dal Palazzo Civico di via Columbano per rendere omaggio, con la deposizione delle corone d’alloro, ai monumenti dedicati ai caduti civili ed ai militari algheresi nel corso dei conflitti mondiali.

Nelle foto: Monumento cittadino ai caduti
Commenti
26/4/2017 video
In Piazza Sventramento il ricordo dei caduti civili, in Piazza Porta Terra quello dei militari e partigiani. Commovente cerimonia per la Festa Nazionale della Liberazione quella andata in scena ad Alghero in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile. Le immagini del corteo istituzionale al quale hanno preso parte molti politici e semplici cittadini
25/4/2017 video
Il primo cittadino ha voluto dedicare ai caduti una poesia “Alle fronde dei salici” di Salvatore Quasimodo, «poche parole che ci riportano in quegli anni durissimi quando sorridere era praticamente impossibile» ha detto «ma quel vento cambiò direzione il 25 aprile del 1945 quando iniziò la liberazione del territorio italiano dall’antifascismo e dalle sue storture».
26/4/2017
Quella del 25 aprile è stata una giornata all’insegna della fede e della ormai centenaria tradizione. Le porte delle chiesette di Balai si sono aperte alla città per celebrare il rito in onore di Santu Bainzeddu patrono dei Massai
© 2000-2017 Mediatica sas