Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › «Politici sfrontati». Replica: «Comitato ridicolo»
S.O. 28 ottobre 2014
Durissimo botta e risposta ad Alghero tra il Comitato di Rinascita che chiede l´istituzione del Comune di Porto Conte e Pino Meloni che parla di «località che hanno goduto e godono di privilegi»
«Politici sfrontati»
Replica: «Comitato ridicolo»


ALGHERO - La recente opinione dell'ex coordinatore cittadino dell'Upc, Pino Meloni [LEGGI], che chiedeva al consiglio comunale e alla maggioranza cittadina di far coincidere l'assemblea del Parco di Porto Conte con il Consiglio comunale non piace al Comitato di Rinascita (quello che chiede l'istituzione del Comune di Porto Conte), che parla di «sfrontatezza». «Mentre lui si preoccupa di poltrone, gli abitanti delle borgate, sommersi dall’immondizia, senza toponomastica e senza i servizi più elementari, stapperebbero bottiglie del vino più pregiato pur di liberarsi di una politica faziosamente miope che ha portato Porto Conte a una situazione di arretratezza e degrado da terzo mondo» attaccano Desogos e compagni.

«Gli abitanti del territorio, trovandosi in netta minoranza di fronte ai numeri di Alghero, si sono visti rifiutare nel tempo le più elementari richieste di civiltà. Oltre a questo - continuano dal Comitato - la politica di Alghero si è sempre concentrata per i suoi investimenti sul centro cittadino, riducendo considerevolmente le enormi opportunità di lavoro che avrebbe potuto creare un territorio a fortissima vocazione naturalistica come Porto Conte». Fino ad inviate Pino Meloni (e l'intero Consiglio comunale) «a smetterla di preoccuparsi di poltrone e a iniziare a lavorare seriamente sulla valorizzazione di Porto Conte»

Parole e accuse che non piacciono per niente all'ex coordinatore cittadino dell'Upc che parla di «comitato ridicolo», con «proposte fuori luogo oltre che velleitarie». Gli abitanti delle Borgate devono ritenersi dei fortunati poiché hanno, a suo tempo, beneficiato di terreni ed edifici che altri in Città si sarebbero sognati - ricorda Pino Meloni: Se veramente vivono nel pieno dei disagi, si potrebbero studiare – anche con l’ausilio della Facoltà di Architettura – delle forme di scambio immobili tra gli abitanti delle Borgate e quelli del Centro Città. «Sono molti i cittadini di Alghero che vorrebbero avere in proprietà i terreni e le abitazioni di cui dispongono i rappresentanti del Comitato della Bonifica».

E continua Pino Meloni: «Quelle località hanno goduto e godono di privilegi che chi abita in Città non ha avuto e sono molti coloro che, pur avendo strutture e servizi di prossimità da rigenerare ed innovare, preferiscono non avvalersene. Oggi, con il progresso tecnologiche che vede chiunque nella possibilità di esercitare la professione anche a distanza di migliaia di chilometri e trarre redditi soddisfacenti, sembra veramente anacronistico quando non ridicolo il dover rivendicare ciò che già si possiede».
Commenti
19:00
Nei giorni scorsi sono stati ripartiti 10,5 milioni di euro per Porto Conte, Molentargius, Tepilora, Gutturu Mannu e le aree marine del Sinis, Tavolara, Capo Carbonara, Capo Caccia, Asinara
26/4/2017
Si prospetta un fine settimana piuttosto lungo grazie anche al ponte della festa del primo maggio. Intanto, le presenze di visitatori si stanno rivelando confortanti con un trend positivo che si attesta intorno alle mille persone a weekend
12:12
Garibaldi visse per oltre venticinque anni nella sua casa realizzata in un luogo di straordinaria bellezza e riposa sotto un imponente masso di granito. Il giardino, l’oliveto e l’agrumeto erano parti di un’azienda agricola organizzata in modo esemplare dal Generale- agronomo
26/4/2017
I giardini pubblici di via Messina saranno intitolati a Umberto Erriu, il carabiniere oristanese ucciso nel 1988 durante uno scontro a fuoco con la banda della “Uno Bianca”. La cerimonia si svolgerà giovedì 27 aprile, alle 11, alla presenza dei familiari di Erriu
© 2000-2017 Mediatica sas