Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › «Ad Alghero un pantano istituzionale»
M.V. 29 ottobre 2014
Il leader dell´opposizione, già assessore con la giunta Tedde, annuncia la presentazione di tre nuove interrogazioni consiliari e attacca l´andamento dei lavori dell´aula: «sarà molto difficile che temi anche importanti vengano affrontati nel breve termine»
«Ad Alghero un pantano istituzionale»


ALGHERO - «Siamo di fronte ad un altro pantano istituzionale». Non usa mezzi termini il consigliere comunale di Forza Italia, Michele Pais, per descrivere dal suo punto di vista l'andamento dei lavori del Consiglio comunale, alla luce anche delle ultime sedute in via Columbano [LEGGI].

Si tratta di un vero e proprio "schiaffo" quello inferto all'indirizzo di Presidente e Maggioranza, proprio da chi, col tempo, si ritaglia un ruolo sempre più di leader dell'Opposizione, anche forzando l'ordine dei lavori e attuando una linea spesso intransigente e al limite dell'ostruzionismo come il ruolo a volte impone. Stride così l'andamento della seduta di lunedì, quando si è persa la giornata per adeguare il regolamento a dettami di legge e si è permesso propio a Pais di portare addirittura in discussione una risoluzione confezionata all'ultimo momento (stante la delicatezza e l'importanza dell'argomento è stato sottolineato da autorevoli esponenti dell'aula).

Così l'ex assessore alle Finanze della Giunta Tedde nel presentare tre nuove interrogazioni - sui progetti "Alghero Gate" e "Alghero Creativity", "cassetto fiscale" e l'istituzione del consiglio comunale dei ragazzi - dice se «il ritmo dei lavori del Consiglio comunale è questo che stiamo conoscendo, penso che sarà molto difficile che temi anche importanti vengano affrontati nel breve termine». Insomma, c'è un vecchio e quantomai attuale detto che più o meno suona così: «Cornuti e mazziati».

Nella foto: Michele Pais in aula
Commenti
13:06
Continua il programma di assunzioni con ulteriori immissioni nella pianta organica a continuazione del programma che nel 2017 ha consentito l´assunzione a tempo indeterminato di ventisette persone. Altri ventitre ingressi in organico sono in programma per il 2018: entro luglio tutte le procedure saranno chiuse
21:27
Con l´approvazione a maggioranza durante la seduta di ieri, il Consiglio comunale ha deliberato non solo di entrare nel Consiglio direttivo della Fondazione, ma anche di prevedere azioni ed interventi futuri a sostegno delle attività di ricerca, promozione e conservazione della cultura sarda a cura del Centro studi istituito dalla Fondazione, attività che l’Amministrazione si impegna a programmare per l’annualità 2018
© 2000-2018 Mediatica sas