Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Alghero: corsi di formazione per famiglie
A.B. 29 ottobre 2014
Il percorso di formazione in programma nelle tre giornate organizzate dall’associazione Luce è rivolto alle famiglie di alunni con disturbi specifici dell’apprendimento
Alghero: corsi di formazione per famiglie


ALGHERO – A meno di un anno dalla sua istituzione, l’associazione “Luce” di Alghero è giunta al suo primo appuntamento, organizzando un percorso di formazione rivolto alle famiglie di alunni con disturbi specifici dell’apprendimento. Il corso verrà ospitato dalle aule della Facoltà di Architettura, con ingresso da Bastioni Marco Polo, nelle giornate di sabato 8, 15 e 22 novembre, dalle ore 16 alle 18.45.

L’associazione Luce, in collaborazione con Patrizia Tanda e le insegnanti Maria Nicoletta Bigi, Costantina Cocco, Antonella Sanna e Marina Scala, organizzano un percorso formativo rivolto alle famiglie di alunni con Dsa, “accompagnando” i partecipanti dai cosiddetti “campanelli d’allarme” sino al “Piano Didattico Personalizzato”, fornendo strumenti utili per il metodo di studio, la gestione dell’errore e i compiti a casa. Il team formatore svolge da anni attività di consulenza e formazione e vanta una vasta esperienza di collaborazione con figure esperte del territorio in materia di Dsa. In continuo aggiornamento, partecipano ai corsi di perfezionamento sulla metodologia e sulla didattica, sull’uso di strumenti compensativi ed ai convegni sulle tematiche relative ai bisogni educativi speciali.

Luce è un’associazione di volontariato che si prefigge lo scopo di tutelare i diritti dei bambini e ragazzi con Dsa, iperattività e disprassia migliorandone l’integrazione scolastica e raggruppa genitori ed insegnanti molto motivati e determinati, affinchè si faccia la giusta informazione e sensibilizzazione su una tematica ancora a molti sconosciuta, fornendo un supporto concreto a tutela del diritto allo studio di tutti gli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento. Si stima che in Italia il 4-5percento della popolazione, seguendo le stime più prudenti, presenta un Dsa (dislessia, disgrafia, disortografia o discalculia); almeno un milione e mezzo di bambini, in età evolutiva, in Italia vivono il percorso scolastico costellato di insuccessi che, il più delle volte, portano all’abbandono precoce degli studi, con conseguenze sociali e professionali frustranti.

A queste difficoltà, non sempre le famiglie riescono a far fronte e spesso ricorrono a decisioni errate che, non solo compromettono l’autostima ed il buon rendimento scolastico dei propri figli, ma perdono il proprio ruolo di genitori, rapportandosi con la scuola in modo conflittuale. Nel corso dei tre incontri, si analizzeranno i campanelli d’allarme, gli stili cognitivi, il metodo di studio, le strategie di accompagnamento per il conseguimento dell’autonomia, le misure compensative (quali e come utilizzarle), le misure dispensative, la gestione dell’errore, le relazioni d’aiuto, i compiti a casa, la valutazione ed il Pdp. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni, si può contattare l’associazione scrivendo una e-mail all’indirizzo web “luce@tiscali.it”, oppure telefonando ai numeri 338/5028258 e 333/4979807.
Commenti
30/9/2016
Antonio D´Urso, 54 anni, catanese, è attualmente direttore generale dell’Azienda ospedaliera S. Camillo – Forlanini di Roma
30/9/2016
«Alla Asl di Nuoro, nello scorrimento delle graduatorie per l’assunzione del personale, si tenta di far passare come regolari, procedure che invece sono palesemente illegittime. Abbiamo segnalato ogni cosa alla Regione al fine di stroncare immediatamente questi comportamenti illegali», dichiara la segretaria regionale Mariangela Campus
29/9/2016 video
Con l’app basta un click per prenotare le visite, scaricare i referti e dialogare con l’Azienda ospedaliero universitaria. Prestissimo nello smartphone anche radiografie, ecografie, tac e risonanze
© 2000-2016 Mediatica sas