Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAmbiente › Mutamenti climatici: serve un tavolo interregionale
A.B. 1 novembre 2014
L’idea proposta dell´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano servirebbe a monitorare e ridurre gli effetti negativi dei mutamenti climatici sull´ambiente
Mutamenti climatici: serve un tavolo interregionale


CAGLIARI - Un tavolo di coordinamento interregionale per monitorare e ridurre gli effetti negativi dei mutamenti climatici sull'ambiente. Questa la proposta dell'assessore regionale della Difesa dell'ambiente Donatella Spano, lanciata nel corso della Conferenza delle Regioni svoltasi a Roma. «Il tavolo di coordinamento interregionale - spiega l'esponente della Giunta Pigliaru - dovrà impegnarsi nell'elaborazione di strategie e piani di adattamento a livello locale coerenti con la Strategia nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (“Snac”) per monitorare e armonizzare le politiche da attuare».

La realizzazione di questa struttura di missione sarà di supporto alle iniziative di adattamento regionali e lavorerà per allineare le strategie locali a quelle nazionali, nonché per monitorare e valutare l'efficacia della azioni attuate. La proposta presentata dall'assessore regionale era già stata condivisa dal Coordinamento della Commissione Ambiente della Conferenza delle Regioni nei giorni precedenti. «È una grande soddisfazione per me, che da anni mi occupo a livello scientifico delle problematiche connesse ai mutamenti climatici e agli effetti sull'ambiente - ha commentato Spano - ma ancor di più oggi, in veste di assessore della Difesa dell'ambiente della mia Regione, è importante essere riuscita a suscitare nei rappresentanti delle istituzioni un interesse nuovo e qualificato su un argomento che impegnerà tutte le Regioni nell'elaborazione di strategie e piani di adattamento a livello locale coerenti con la Strategia Nazionale».

«Dobbiamo rendere il nostro Paese resistente ai futuri impatti dei cambiamenti climatici - prosegue l'assessore Spano - questo comporta anche attuare, tra le altre cose, un Piano di azione nazionale di adattamento che fornisca il supporto ai piani regionali e locali. La Strategia nazionale di adattamento è stata il frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto la comunità scientifica e le istituzioni nazionali per dar vita a un documento molto rilevante, strumento essenziale per lo sviluppo sostenibile dei nostri sistemi socio-economici». Contestualmente all'iniziativa, il rappresentante dell'Anci, in sede di Conferenza Unificata, ha chiesto al ministro Lanzetta di dedicare alla Snac una seduta straordinaria della Conferenza Stato-Regioni.

Nella foto: l’assessore regionale Donatella Spano
Commenti
9:29
A lanciare un grido d´allarme sull´appalto che dovrà iniziare nel mese di aprile è ancora una volta il consigliere comunale di Forza Italia Michele Pais che presenterà una mozione in Aula e ha chiesto le dimissioni di due assessori
21:56
Da oleificio a rudere abbandonato. Degrado e sporcizia nella struttura della Gaslini di via Fontana Vecchia
9:52
La società in house Multiservizi avrà in affidamento il servizio di pulizie degli stabili comunali e la gestione del verde urbano. Il Consiglio comunale deciderà oggi, martedì 28 febbraio l’ assegnamento preso in esame ieri dalla commissione ambiente presieduta da Giuliano Velluto
26/2/2017
Raffaele Cadinu, al quale mi lega una vecchissima amicizia, ha inserito nel suo ultimo intervento a riguardo dei recenti avvenimenti che hanno comportato un mutamento delle condizioni del Calich, una serie di dati quantitativi in merito ai contenuti di fosforo e azoto
22:31
Saranno sei mezzi all´avanguardia dal punto di vista tecnologico visto che accanto alla Renault Zoe, ci saranno tre nuove Nissan Leaf, dotate di una batteria di ultima concezione che permette di aumentare l´autonomia dell´auto fino a duecentocinquanta chilometri
27/2/2017
L’obiettivo è quello di proporre un’offerta integrata tra le strutture ricettive, di ristorazione, i servizi turistici, i prodotti agroalimentari che presentano un livello di qualità, compatibile con la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali e che siano posizionate all’interno del territorio del Parco e dell’area vasta contigua
© 2000-2017 Mediatica sas