Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAmbiente › Mutamenti climatici: serve un tavolo interregionale
A.B. 1 novembre 2014
L’idea proposta dell´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano servirebbe a monitorare e ridurre gli effetti negativi dei mutamenti climatici sull´ambiente
Mutamenti climatici: serve un tavolo interregionale


CAGLIARI - Un tavolo di coordinamento interregionale per monitorare e ridurre gli effetti negativi dei mutamenti climatici sull'ambiente. Questa la proposta dell'assessore regionale della Difesa dell'ambiente Donatella Spano, lanciata nel corso della Conferenza delle Regioni svoltasi a Roma. «Il tavolo di coordinamento interregionale - spiega l'esponente della Giunta Pigliaru - dovrà impegnarsi nell'elaborazione di strategie e piani di adattamento a livello locale coerenti con la Strategia nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (“Snac”) per monitorare e armonizzare le politiche da attuare».

La realizzazione di questa struttura di missione sarà di supporto alle iniziative di adattamento regionali e lavorerà per allineare le strategie locali a quelle nazionali, nonché per monitorare e valutare l'efficacia della azioni attuate. La proposta presentata dall'assessore regionale era già stata condivisa dal Coordinamento della Commissione Ambiente della Conferenza delle Regioni nei giorni precedenti. «È una grande soddisfazione per me, che da anni mi occupo a livello scientifico delle problematiche connesse ai mutamenti climatici e agli effetti sull'ambiente - ha commentato Spano - ma ancor di più oggi, in veste di assessore della Difesa dell'ambiente della mia Regione, è importante essere riuscita a suscitare nei rappresentanti delle istituzioni un interesse nuovo e qualificato su un argomento che impegnerà tutte le Regioni nell'elaborazione di strategie e piani di adattamento a livello locale coerenti con la Strategia Nazionale».

«Dobbiamo rendere il nostro Paese resistente ai futuri impatti dei cambiamenti climatici - prosegue l'assessore Spano - questo comporta anche attuare, tra le altre cose, un Piano di azione nazionale di adattamento che fornisca il supporto ai piani regionali e locali. La Strategia nazionale di adattamento è stata il frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto la comunità scientifica e le istituzioni nazionali per dar vita a un documento molto rilevante, strumento essenziale per lo sviluppo sostenibile dei nostri sistemi socio-economici». Contestualmente all'iniziativa, il rappresentante dell'Anci, in sede di Conferenza Unificata, ha chiesto al ministro Lanzetta di dedicare alla Snac una seduta straordinaria della Conferenza Stato-Regioni.

Nella foto: l’assessore regionale Donatella Spano
Commenti
20:10
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
22:44
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
17/1/2017
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
16/1/2017
Il 2016 si chiude con il dato peggiore degli ultimi cinque anni: al 31 dicembre 2016 la diga del Liscia conteneva 33,7 milioni di metri cubi d´acqua, pari al 32% della capienza totale
© 2000-2017 Mediatica sas