Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › Depuratore: interventi-tampone per 1,5 milioni
S.C. 5 novembre 2014
Il Direttore generale Abbanoa, il sindaco di Alghero e gli assessori Cacciotto e Cherchi in sopralluogo presso l’impianto di San Marco. Arriva una prima trance d’investimenti di Abbanoa per efficientare gli impianti. Al via la ricognizione delle opere effettivamente realizzate sulle reti idrico-fognarie cittadine
Depuratore: interventi-tampone per 1,5 milioni


ALGHERO – Entra nella fase operativa il “Progetto-Alghero”, fortemente voluto dal Sindaco e annunciato dai vertici Abbanoa in occasione del tavolo tecnico-operativo insediatosi nelle scorse settimane a Sant’Anna. Sarà il Direttore generale Sandro Murtas a coordinare inizialmente tutte le fasi del gruppo di progetto, presente con i tecnici Abbanoa ad Alghero per un dettagliato sopralluogo presso l’impianto di depurazione di San Marco, insieme al Sindaco Mario Bruno e gli assessori all’Ambiente, Raimondo Cacciotto e Lavori Pubblici, Gianni Cherchi. Chiaro e dettagliato il crono-programma delle attività previste da Abbanoa con l’intento di conseguire un’efficienza gestionale e strutturale d’impianto, nonostante la situazione complessiva evidenziata risulti particolarmente grave.

Pronti un milione e cinquecento mila euro che saranno immediatamente spendibili per le emergenze conclamate, mentre si procederà ad un’immediata ricognizione dello stato infrastrutturale della nuova rete cittadina per accertare le opere effettivamente realizzate sui distretti e trasferite in gestione ad Abbanoa. «La dimensione del problema merita una strategia complessiva che impone una revisione pesante delle reti» ha precisato Murtas, anticipando che serve un piano biennale generale di tutte le opere da quantificare e realizzare, col probabile interessamento di società internazionali specializzate, remunerabili rispetto alle economie generate, al fine di studiare ed intervenire sulle perdite oggi riscontrate nel sottosuolo.

Gestore che nella giornata odierna provvederà col relazionare sull’effettivo stato delle strutture l’Autorità d’Ambito e in seguito la Provincia, in merito alla temporanea sospensione dell'autorizzazione allo scarico dell’impianto di depurazione cittadino, con riferimento a San Marco, al sollevamento di Mariotti e più in generale all’intero sistema fognario. Parallelamente dagli incontri con tutti gli enti coinvolti, gli assessorati regionali e provinciali competenti, la Direzione generale dell’Agenzia del distretto idrografico della Sardegna e il Servizio idrico integrato, dovranno emergere le misure da adottare in tempi certi per evitare lo sversamento prolungato e continuo dei reflui nel sistema lagunare, col preciso intento di proteggere e risanare l’ambiente acquatico.

Nella foto: un momento del sopralluogo presso l'impianto di depurazione della città di Alghero
Commenti
26/6/2016
Doppia sentenza del Tar Sardegna. Si sblocca l´iter per l´avvio del nuovo servizio d´igiene urbana. Non c'è il temuto annullamento della gara e così Alghero si prepara a cambiare volto e superare le pesantissime criticità ereditate
27/6/2016
Nonostante le evidenze del Tar Sardegna che contesta gravi inadempienze all´Ambiente 2.0 sarebbe pronto il ricorso al Consiglio di Stato. Si va verso la nuova assegnazione a Ciclat
27/6/2016
Un gruppo di volontari, armati di pale e bustoni, ha lavorato per ore, dando un esempio di cittadinanza attiva spontanea e gratuita in una delle zone più suggestive ma trascurate di Alghero
27/6/2016
««I motivi sono esattamente quelli che avevamo denunciato a più riprese e che solo l´amministrazione pareva non se ne fosse resa conto.» Così il consigliere comuanle di Forza Italia Michele Pais in merito alla sentenza del Tar sull´appalto dell´igiene pubblica ad Alghero
27/6/2016
Da domani, il capoluogo turritano ospiterà la decima edizione di Enerloc, l´appuntamento annuale sui temi del risparmio energetico
28/6/2016
il consigliere Davide Tellini interviene con un interrogazione sulla pulizia delle spiagge e loro fruizione durante il periodo estivo, in particolare per la spiaggia dello Scogliolungo
© 2000-2016 Mediatica sas