Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Fondi Ue: Cappellacci replica ad Uras
A.B. 5 novembre 2014
«Con il Centrodestra, la Sardegna era terza in Italia», sottolinea l´ex governatore, dopo le dichiarazioni del senatore di Sel
Fondi Ue: Cappellacci replica ad Uras


CAGLIARI - «Pessima gestione dei fondi europei? Con il Centrodestra la Sardegna è arrivata terza in Italia per capacità di utilizzo delle risorse, nonostante i gravissimi ritardi accumulati dalla Giunta Soru nella prima fase della programmazione». Così Ugo Cappellacci replica alle dichiarazioni del senatore Uras [LEGGI].

«Peraltro - ricorda il forzista - la nostra Giunta ha condotto con successo la battaglia per il riconoscimento delle Regioni intermedie, evitando così che la nostra Isola si vedesse togliere ingenti risorse comunitarie. E’ sconcertante – prosegue l'ex governatore - che dopo otto mesi il Centrosinistra, che guida Regione e Governo, non si assuma alcuna responsabilità e si travesta quotidianamente da opposizione per giocare allo scaricabarile».

«Se ci saranno ritardi o perdite di fondi nella nuova programmazione – insiste - le responsabilità saranno tutte dell’attuale Giunta e di un Governo Renzi, che finora non ha fatto altro che sottrarre risorse alla nostra Isola. Forse hanno trascorso troppo tempo a demonizzare gli avversari e si sono scordati - ha concluso Cappellacci - di scrivere un programma politico per il governo dell’Isola».

Nella foto: Ugo Cappellacci
Commenti
19:16
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna ha avocato a se le deleghe agli Affari Generali ed all´Agricoltura
11:54
Prosegue l´effetto No referendario sulla Giunta Pigliaru. Dopo le dimissioni di ieri da parte dell´assessore alle Riforme Gianmario Demuro, questa mattina sono state rassegnate anche quelle della delegata al´Agricoltura
6/12/2016
È crisi in Regione: Gianmario Demuro si è dimesso da assessore alle Riforme, al Personale e agli Affari generali. L’addio è arrivato nello stesso giorno in cui i RossoMori hanno deciso di uscire dalla maggioranza
6/12/2016
Si sblocca così un lungo braccio di ferro che andava avanti da settimane, minando i lavori del consiglio regionale e i rapporti all´interno della maggioranza. Di seguito tutti i componenti
5/12/2016
Vengono così definiti percorso e criteri del processo di valutazione dell’operato dei dirigenti dell’amministrazione, degli enti e delle agenzie della Regione
© 2000-2016 Mediatica sas