Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Alghero: doppia seduta per il Consiglio Comunale
A.B. 7 novembre 2014
Lunedì 10 e martedì 11 novembre, la massima assise cittadina si riunirà per discutere e deliberare sul ricco ordine del giorno
Alghero: doppia seduta per il Consiglio Comunale


ALGHERO – Il Consiglio Comunale di Alghero torna in aula. Doppia seduta per la massima assise cittadina, che lunedì 10 (in prima seduta) e martedì 11 novembre (prosecuzione), dalle ore 16 alle 21 si riunirà per discutere e deliberare sul ricco ordine del giorno composto da ben ventuno punti. Dopo le brevi segnalazioni che aprono ogni prima seduta, si partirà con l'interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle in materia di “Missione di studio e ricerca in Catalogna”. Si proseguirà con l'approvazione del regolamento relativo all'istituzione della Consulta Comunale permanente per lo sviluppo economico del lavoro, che lascerà poi spazio alla mozione presentata dal Ncd su “Istituzione Centri Commerciali naturali” e sull'ordine del giorno presentato da Piccone sull'abbattimento delle barriere architettoniche.

Spazio poi a tre mozioni: la prima, relativa all'ex Esit, presentata dal Pd; la seconda, che vede Mimmo Pirisi primo firmatario, riguarda la stesura di un piano di conservazione e valorizzazione della Bonifica Storica Algherese; mentre la terza, con Pais primo firmatario, punta sull'azienda agricola Surigheddu-Mamuntanas. Si proseguirà con la proposta di deliberazione presentata dal M5S sulla rimodulazione delle indennità e dei gettoni di presenza spettanti agli amministratori comunali. Ancora dal Movimento 5 Stelle arriva la mozione sul libero accesso a Cala burantì, mentre Pais è il primo firmatario di quella riguardante la collocazione della popolazione Rom. Lo stesso consigliere è anche primo firmatario dell'ordine del giorno sulla lottizzazione Monte Carru.

In seguito, saranno sette le mozioni portate consecutivamente all'attenzione del Consiglio Comunale. Si parte con quella del Pd, che punta alla predisposizione di un'azione per la realizzazione e la conduzione del “Progetto Guida Integrato” per il rilancio delle tenute di Surigheddu; poi, M5S sull'assegnazione degli incarichi relativi all'ex articolo 92; si proseguirà con quella di Forza Italia sulla realizzazione della rotatoria di Via Vittorio Emanuele-Via Aldo Moro e sulla messa in sicurezza della prosecuzione della stessa Via Vittorio Emanuele. Spazio nuovamente ai 5 Stelle per l'individuazione e l'assegnazione di un tratto di spiaggia da adibire a “dog-beach”. Un documento presentato da Forza Italia riguarderà invece la realizzazione di un sistema di “Bike-Sharing” sul territorio comunale; poi, si passerà alla mozione che vede Curedda quale primo firmatario in relazione alla riqualificazione urbana del Lungomare di Fertilia. Il Pd, invece, aprirà la discussione sul “Rilancio destinazione Alghero”.

Gli ultimi tre documenti all'attenzione del Consiglio Comunale vedranno invece il consigliere Nasone quale primo firmatario: si inizierà con l'ordine del giorno sui lavori di pubblica utilità come sanzione sostitutiva alla pena dell'arresto, poi sulla mozione relativa situazione della sanità ad Alghero, per concludere con una mozione che riguarderà l'espressione della volontà o del diniego a donare organi e tessuti al momento del rilascio della carta d'identità.
Commenti
21:44
Il Consiglio di Stato si è espresso respingendo il ricorso proposto da Ambiente 2.0. Di conseguenza, grazie alla sentenza del T.A.R. Sardegna del giugno 2016, l’appalto per la Nettezza Urbana del Comune di Alghero va affidato alla Ciclat, l’impresa arrivata seconda in base alla valutazione della stazione appaltante
21:19
Presentate questa mattina, le fasi del progetto che coinvolgeranno tutte le scuole di ogni ordine e grado del capoluogo turritano
20/2/2017
La proposta degli uffici è stata subito accolta dal commissario straordinario, Antonella Giglio. Le domande devono essere presentate entro mercoledì 8 marzo
30/1/2017
L’incarico del presidente del Parco dell’Asinara sarebbe «incompatibile con altri incarichi pubblici»La proposta di delibera del Consiglio comunale convocato per domani mattina (martedì) sull’isola dell’Asinara non lascia spazio a dubbi sul ruolo del futuro presidente del parco dell’Asinara
© 2000-2017 Mediatica sas