Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Porto Conte, riunione a porte chiuse: polemiche
S.C. 13 novembre 2014
Desogos, Balzani e Maffei chiedono che le riunioni della Commissione paritetica insediatasi a Sant'Anna siano a porte chiuse. Per i consiglieri comunali e il sindaco Mario Bruno non se ne parla: massima trasparenza sui lavori
Porto Conte, riunione a porte chiuse: polemiche


ALGHERO - Polemiche e dichiarazioni al vetriolo quelle che seguono la riunione d'insediamento della Commissione paritetica per il nuovo comune di Porto Conte che ha eletto il consigliere Pietro Sartore presidente e Davide Maffei segretario [LEGGI]. I tre rappresentanti del comitato, Desogos, Balzani e Maffei, infatti, dopo aver chiesto (ed ottenuto) che la prima riunione si svolgesse a porte chiuse nonostante la presenza di due uditori (un Consigliere comunale di minoranza e il Portavoce del sindaco) in un comunicato stampa parlano di «curioso siparietto», se la prendono con Alguer.it, reo a loro giudizio «di aver sbeffaggiato per mesi il comitato», e confermano «che i partecipanti alle successive sedute saranno esclusivamente i sei membri nominati».

Insomma, un probabile tentativo per ricercare a tutti i costi di strumentalizzare gli eventi, come spesso accade quando i comitati risultano eccessivamente politicizzati, ma tant'è: di mezzo ci sono evidenti interessi e un territorio dall'enorme valore. Il risultato è una serie di risposte a catena con le note stampa del sindaco Mario Bruno e dei tre consiglieri comunali componenti la Commissione. Tutti, come è ovvio, chiedono come prima cosa «massima trasparenza».

Il Sindaco dopo essersi detto «stupito e sconcertato» parla di sedute della Commissione paritetica che, «in carenza di una diversa disposizione normativa tutt’oggi inesistente e in ossequio ai principi generali circa il funzionamento delle Commissioni consiliari, debbano necessariamente essere pubbliche». E sottolinea come «non si comprendano infatti le motivazioni che impedirebbero la presenza di uditori in un confronto tra consiglieri comunali e membri di un comitato promotore di un nuovo ente locale, considerata la delicatezza della materia a cui dare il massimo della pubblicità e della trasparenza sulle posizioni assunte non a titolo personale».

Una presa di posizione chiara arriva anche da Pietro Sartore, Giampietro Moro ed Emiliano Piras, i tre membri della Commissione. Anche loro parlano di «fantomatico siparietto» e rimarcano ancorsa con forza, «la necessità di rendere pubbliche le sedute in modo che venga garantita la massima trasparenza sui lavori della commissione, che andranno a decidere di una materia di estrema importanza per i cittadini di Alghero tutta».

Nella foto: il commissario Giampietro Moro
Commenti
17:00
Nominati i commissari ad acta nei Comuni di Oristano e Monastir e delle Unioni di Comuni Metalla e il Mare, Alta Marmilla e Guilcier, che non hanno garantito la salvaguardia degli equilibri entro il 31 luglio scorso
26/9/2016
Consiglio rinviato a data da destinarsi. In tilt il dispositivo dei microfoni e il servizio di videoregistrazione delle sedute consiliari che consentono a quanti più cittadini lo vogliano di conoscere ed essere aggiornati sui lavori della massima assise
26/9/2016
La Seconda Commissione Consiliare si ritroverà mercoledì mattina. Sul tavolo, il riconoscimento di tre debiti fuori bilancio
26/9/2016
L´ultima riunione del Consiglio comunale di Oristano, convocata per l´approvazione dell´assestamento e delle variazioni di Bilancio, è saltata per mancanza del numero legale
© 2000-2016 Mediatica sas