Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaElezioni › Daga o Calvia, venerdi la sentenza del giudice
M.V. 18 dicembre 2014
Venerdì arriverà la prima sentenza sul ricorso presentato da Franco Calvia che punta alla ineleggibilità in Consiglio comunale del collega democratico Enrico Daga. Partito democratico di Alghero in fibrillazione
Daga o Calvia, venerdi la sentenza del giudice


ALGHERO - Domani (venerdì) sarà il giorno della verità per il Partito democratico algherese, mai come in questo momento in trepida attesa della decisione del giudice del tribunale sassarese in merito al ricorso presentato da Franco Calvia che punta alla ineleggibilità del collega Enrico Daga (inizialmente il primo responso era atteso per giovedì). Un processo che verte intorno al ruolo dell’ex-presidente dell’Stl e assessore provinciale all’epoca della campagna elettorale, che potrebbe aver procurato un vantaggio nel raggiungimento dell’elezione a consigliere.

Dopo il passaggio del novembre scorso, domani (venerdi) è prevista l'udienza nella quale dovrebbe arrivare la sentenza. C’è da considerare che Daga non era candidato a “semplice” consigliere, ma a sindaco. Ciò vuol dire, come hanno scritto anche nelle prove documentali i suoi legali, che qualora dovesse decadere la sua candidatura (riconoscendone l'incandidabilità anziché l'ineleggibilità) potrebbe perfino essere cancellata l’intera lista del Partito democratico andando di fatto a regalare due posti in consiglio alle altre opposizioni.

Un'eventualità questa che aprirebbe le porte di via Columbano al primo dei non eletti in Forza Italia e nel Movimento 5 Stelle. Anche l'eventuale fuoriuscita di Daga dal consiglio e l'ingresso di Calvia potrebbe avere effetti deflagranti per i Democratici e la linea di opposizione strumentale inaugurata all'indomani dell'elezione a sindaco di Mario Bruno. Franco Calvia vinse già un altro ricorso nel 2012 e nella precedente consigliatura fu integrato al posto di Ennio Ballarini (Forza Italia). Presenza in aula che, però, durò un mese circa viste le note vicende dell’esperienza Lubrano. D'altro canto la vittoria di Daga consacrerebbe l'imprenditore algherese leader indiscusso tra i Dem di via Mazzini.

Primo aggiornamento alle 7.45
Commenti
26/6/2016
Così il consigliere dell´Upc Pierfranco Zanchetta, commentando la vittoria del candidato del centrodestra Settimo Nizzi ai ballottaggi di Olbia, sullo sfidante dem Carlo Careddu
© 2000-2016 Mediatica sas