Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAgricoltura › Agricoltura: i finanziamenti verranno riprogrammati
A.B. 18 dicembre 2014
L´assessore regionale Elisabetta Falchi ha annunciato che i finanziamenti leader non ancora spesi, saranno riprogrammati dalla Regione a favore delle aree rurali con l´accordo dei Gal
Agricoltura: i finanziamenti verranno riprogrammati


CAGLIARI - «Tutte le somme non spese sull'asse “Leader”nel Programma di sviluppo rurale 2007–2013 saranno messe in capo alla Regione per essere impegnate su progetti a regia regionale, costruiti in accordo con i territori e i Gruppi di Azione Locale». Lo ha spiegato l’assessore regionale dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, commentando l’approvazione, avvenuta nell'ultima Giunta Regionale, della delibera che punta, con una riprogrammazione delle economie, a recuperare i fondi non ancora spesi e che rischiavano di andare inesorabilmente perduti dalla Regione Autonoma della Sardegna.

«Questa operazione non porta via risorse ai territori, ma ne permette la riprogrammazione in maniera ottimale e celere – ha osservato l’esponente della Giunta Pigliaru – Stiamo scongiurando così il disimpegno di diverse decine di milioni di euro, redistribuendo i finanziamenti direttamente sui territori interessati dai progetti Leader e velocizzando i tempi rispetto al passato». La delibera, assicurano dall’Assessorato di Via Pessagno, è il punto di arrivo condiviso di un confronto partito da diversi mesi tra la Regione ed i Gal sardi.

Nella foto: l'assessore regionale Elisabetta Falchi
Commenti
21:57
Nasce l’Organismo pagatore regionale in agricoltura. Il via libera è arrivato con delibera approvata oggi in Giunta su proposta del presidente Francesco Pigliaru, assessore ad interim dell’Agricoltura
15:29
I risultati, presentati ai giornalisti, hanno fatto emergere luci ed ombre. Sondaggio su un campione di 60 aziende, in pochi esportano e guardano soprattutto all´Est
20/2/2017
«Come mai – si domanda Battista Cualbu – non sono stati resi pubblici questi dati?. Nei primi quattro mesi (ottobre – gennaio) le produzioni segnano un meno 34 per cento
© 2000-2017 Mediatica sas