Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteRiti › Presepe vivente a Fertilia
Red 28 dicembre 2014
L’evento in programma il 3 gennaio sarà realizzato dai disabili e i volontari dell´Associazione, e quest’anno si avvarrà anche della collaborazione dei ragazzi della Casa Famiglia "Il Salice"
Presepe vivente a Fertilia


ALGHERO - "Davanti al Re" è il titolo della sacra rappresentazione del Presepe Vivente che L’Associazione "La Sorgente" propone per il settimo anno consecutivo. La rappresentazione è stata messa in opera nei giorni scorsi a Sassari nella chiesa di S. Maria in Bethlem, e approderà a Fertilia (Alghero) il 3 gennaio 2015 sempre alle ore 19. L’evento sarà realizzato dai disabili e i volontari dell'Associazione, e quest’anno si avvarrà anche della collaborazione dei ragazzi della Casa Famiglia "Il Salice". Collaboreranno alla realizzazione anche il coro polifonico femminile Caras, diretti magistralmente dal maestro Tore Bulla e dalle ballerine del corpo di danza orientale Spirito Fenice diretti da Roberta Gaias.

Davanti al Re racconta e mette in scena gli avvenimenti della nascita di Gesù, prima e dopo la sua venuta al mondo, in un susseguirsi di emozioni che porterà ad un finale di adorazione del Re dei Re proclamato da tutti “Re della Pace”, venuto al mondo per liberare gli uomini dalla schiavitù del peccato e ridonare all’umanità quella dignità perduta alle origini della sua creazione. Il presepe vivente, oltre che una festa gioiosa, è una bella occasione di integrazione sociale per le persone disabilitate e si inserisce perfettamente nelle manifestazioni Natalizie organizzate dai comuni della città dove viene proposto. Il presepe ha la capacità di tenere viva la tradizione antica e funge da richiamo per ricordare a tutti  quale è la vera essenza della festa del Natale.
 
La manifestazione, particolarmente sentita, è consigliata oltre che ai bambini, che sempre attendono e apprezzano il fascino antico del presepe, anche alle persone adulte che potranno ammirare l’impegno delle persone diversamente abili e l’importante opera che La Sorgente svolge nel campo sociale. L’invito e il richiamo alla partecipazione è doveroso, il sostegno di un pubblico, infatti, è fondamentale ed è particolarmente gradito per poter gratificare e incoraggiare le persone con disabilità che hanno bisogno d’affetto e di calore umano.

Foto d'archivio
Commenti
8:27 video
In POiazza Sventramento il ricordo dei caduti civili, il Piazza Porta Terra quello dei militari. Commovente cerimonia per la Festa della Liberazione quella andata in scena ad Alghero in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile. Le immagini del corteo istituzionale al quale hanno preso parte molti politici e semplici cittadini
16:10 video
Il primo cittadino ha voluto dedicare ai caduti una poesia “Alle fronde dei salici” di Salvatore Quasimodo, «poche parole che ci riportano in quegli anni durissimi quando sorridere era praticamente impossibile» ha detto «ma quel vento cambiò direzione il 25 aprile del 1945 quando iniziò la liberazione del territorio italiano dall’antifascismo e dalle sue storture».
9:52
Quella del 25 aprile è stata una giornata all’insegna della fede e della ormai centenaria tradizione. Le porte delle chiesette di Balai si sono aperte alla città per celebrare il rito in onore di Santu Bainzeddu patrono dei Massai
© 2000-2017 Mediatica sas