Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaAmbienteAmbiente › Manuale Protezione Civile: ok in Regione
S.A. 31 dicembre 2014
Al fine di illustrare e condividere i contenuti del Manuale, nel prossimo periodo saranno organizzati vari incontri con i Comuni e con tutti i soggetti del sistema regionale di protezione civile
Manuale Protezione Civile: ok in Regione


CAGLIARI - «L'approvazione definitiva del Manuale Operativo delle allerte ai fini di protezione civile, contenente le procedure di allertamento del sistema regionale di protezione civile per rischio meteorologico, idrogeologico e idraulico, avvenuta nella seduta di Giunta di ieri (martedì ndr), rappresenta un risultato fondamentale per la sicurezza dei cittadini» dichiara l’assessore della Difesa dell’Ambiente con delega in materia di protezione civile Donatella Spano.

Il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile (DNPC) ha fornito il parere positivo sul Manuale evidenziando come lo stesso sia ben strutturato e definisca in maniera chiara ed organica i compiti dei diversi soggetti coinvolti nella gestione delle emergenze nell’ambito del territorio regionale. Al fine di illustrare e condividere i contenuti del Manuale, nel prossimo periodo saranno organizzati vari incontri con i Comuni e con tutti i soggetti del sistema regionale di protezione civile. L’assessore sottolinea infine come, ancora una volta, un importante successo sia maturato dall’impegno sinergico delle differenti strutture, enti e agenzie regionali che hanno lavorato all’interno del tavolo tecnico per la redazione del Manuale Operativo, coordinato dalla Direzione Generale della Protezione Civile.

Nella foto: l'assessore regioanle Donatella Spano
Commenti
22:44
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
20:10
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
8:24
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
16/1/2017
Il 2016 si chiude con il dato peggiore degli ultimi cinque anni: al 31 dicembre 2016 la diga del Liscia conteneva 33,7 milioni di metri cubi d´acqua, pari al 32% della capienza totale
© 2000-2017 Mediatica sas