Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloTeatro › Torna Inscena-T e quest´anno si fa in due
A.B. 2 gennaio 2015
Domenica 4 e lunedì 5 gennaio, sabato 14 e domenica 15 febbraio, il Teatro Civico di Alghero ospiterà la seconda edizione della rassegna di nuovo teatro curata dallo Spazio-T
Torna Inscena-T e quest´anno si fa in due


ALGHERO - Quattro spettacoli tra gennaio e febbraio con due compagnie ospiti e due produzioni dello “Spazio-T”. Questo il programma della seconda edizione della rassegna di nuovo teatro “Inscena-T”, ideata e diretta dal centro culturale algherese, che quest'anno inaugura la stagione teatrale 2015, fortemente voluta dal Comune di Alghero e dalla “Fondazione Meta”. Dedicata al teatro off italiano, la rassegna nasce con il desiderio di portare in Sardegna giovani compagnie e spettacoli esclusi dai circuiti di distribuzione tradizionali, ma di significativo valore artistico culturale. Dopo il successo della passata edizione, che ha registrato una partecipazione di pubblico eccezionale, e sulla scorta di una profonda convinzione che Alghero ed il suo teatro possano essere un polo culturale di alto livello, lo Spazio-T propone quattro giorni di teatro tra nuove produzioni, spettacoli inediti e grandi ospiti.

Ad aprire la rassegna Inscena-T, domenica 4 gennaio, alle ore 21 (orario comune a tutti gli spettacoli in cartellone), lo spettacolo pluripremiato “Io mai niente con nessuno avevo fatto”, della compagnia siciliana “Vuccirìa Teatro”, per la prima volta in Sardegna. Lo spettacolo è diretto e scritto da Joele Anastasi, che ne è anche interprete insieme a Enrico Sortino e Federica Carruba Toscano, giovani attori di grande talento, attivi in ambito nazionale ed internazionale. Allo spettacolo seguirà “In(s)cena-T” una cena con gli artisti allo Spazio-T curata dal “Collettivo Piantagrano” (con prenotazione). Si prosegue lunedì 5, con il debutto dello spettacolo “Il corpo della donna come campo di battaglia”, prodotto dallo Spazio-T con il desiderio di valorizzare i talenti locali che animano il centro teatrale. Infatti, si tratta di un lavoro che vede impegnati alla regia i giovani Andrea Uldanck e sul palco Maria Vittoria Pintore e Francesca Nieddu, in scena per la prima volta su un palco ufficiale.

Terzo appuntamento a febbraio. Nel giorno di San Valentino, arriva sul palco del Teatro Civico di Alghero il “Teatro Magro” di Mantova con “Senza Niente-L'attore”, monologo inteso e sincero con Alessandro Pezzali, nel quale il limite tra finzione e realtà, tra attore e personaggio si fa labile, e conduce lo spettatore in una riflessione tragicomica sul teatro, sul'essere attore e sul loro ruolo nella società di oggi. A chiudere la seconda edizione della rassegna, l'attesissimo ritorno de “Il sentiero dei passi pericolosi” di M.M.Bouchard, produzione dello Spazio-T previsto per domenica 15 febbraio. Premiato con la “Miglior Regia” al “Roma Fringe Festival 2012”, lo spettacolo andrà in scena con delle novità. Una delle più significative è l'inserimento nel cast di Fulvio Accogli, attore di grande talento, già impegnato in teatro con Filippo Timi e Luca Ronconi, che affiancherà sul palco Maurizio Pulina e Antonio Luvinetti.

Oltre che dal Comune di Alghero e dalla Fondazione Meta, Inscena-T è sostenuta da “Agenzia Oliva”, “Megaestetic”, “Apple Guest House” ed “All Digital”. La rassegna è organizzata in collaborazione con “Grandi Luci e Allestimenti” di Tony Grandi e del Collettivo Piantagrano. Per l'occasione, lo Spazio-T ha lanciato una speciale campagna di crowdfouding sul sito internet “Produzioni dal Basso”, grazie alla quale è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli e diventare sostenitori della manifestazione. Il biglietto costa 5euro.Per ulteriori informazioni e prenotazioni, si può telefonare al numero 349/1389151.
Commenti
14:27
Una vita “Senza Fiato” con la fibrosi cistica: Pierpaolo Baingiu si racconta in un (auto)ironico e coinvolgente monologo. Appuntamento sabato 28 maggio
28/4/2016
Domani, il Liceo Classico, Musicale e Coreutico Azuni, in occasione dei quattrocento anni dalla morte di William Shakespeare, mette in scena la piece, con il sostegno della Fondazione di Sardegna ed il patrocinio del Comune di Sassari
© 2000-2016 Mediatica sas