Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaServizi › Neonato in fin di vita: trasporto da Alghero a Genova
A.B. 6 gennaio 2015
L´imminente pericolo di vita ha convinto i sanitari a predisporre un trasferimento d´urgenza dal Distaccamento Aeroportuale dell´Aeronatuica Miliatare di Alghero all´aeroporto ligure con un aereo della 46esima Brigata Aerea di Pisa
Neonato in fin di vita: trasporto da Alghero a Genova


ALGHERO - Lunedì 5 gennaio, un bambino di appena un mese, ricoverato nel Reparto di Neonatologia dell’Ospedale Civile di Sassari, è stato trasferito con urgenza dal Distaccamento Aeroportuale dell’Aeronautica Militare di Alghero all’aeroporto di Genova con un “C-130J” della 46esima Brigata Aerea di Pisa. La richiesta di trasporto aereo, resasi necessaria per assicurare al piccolo paziente immediate cure mediche specialistiche chirurgiche all’istituto pediatrico “G.Gaslini” di Genova , è stata inviata dalla direzione sanitaria dell'ospedale turritano per il tramite della prefettura di Sassari alla Sala Situazioni dell’Aeronautica Militare, che ha disposto l’immediato decollo del velivolo verso l’aeroporto militare di Alghero.

L'ambulanza è arrivata nell'aeroporto militare, dove il personale del Distaccamento ha fornito assistenza logistica agli accompagnatori e proceduto alle operazioni preliminari all'imbarco necessarie per assicurare il trasporto in sicurezza. Giunto verso le ore 13.40, l'equipaggio ha immediatamente caricato a bordo dell'aereo l’autoambulanza pediatrica della "Croce Blu" di Sassari con a bordo il bambino e l'equipe medica che lo assisteva. Il velivolo è ripartito una quarantina di minuti dopo verso l’aeroporto “Cristoforo Colombo” di Genova, da dove l'ambulanza ha proseguito direttamente per l’ospedale pediatrico genovese.

Il C-130J dell’Aeronautica Militare è l’unico velivolo, in Italia, in grado di caricare a bordo un’ambulanza per questo tipo di trasporti sanitari, effettuati per pazienti che necessitano di particolare assistenza. L’Aeronautica Militare svolge i trasporti sanitari d’urgenza con i velivoli da trasporto della 46esima Brigata Aerea di Pisa, anche utilizzando, se necessario, la speciale barella “Ati-Aircraft Transport Isolator”, che è in grado di trasportare in sicurezza pazienti ad alto rischio di contagio (come accaduto recentemente per il virus Ebola), con i velivoli del 31esimo stormo, con i “Piaggio P-180” del 14esimo Stormo di Pratica di Mare, oltre che con gli elicotteri del servizio “Sar-Search and Rescue”.

(Foto dell'Aeronautica Militare)
Commenti
2/12/2016
La fine dell´emergenza idrica ha consentito di ripristinare l´alimentazione dalla sorgente di Fruncu ´e Oche
© 2000-2016 Mediatica sas