Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaAnziani › Più personale al Centro anziani. Sicurezza, struttura in proroga
D.C. 8 gennaio 2015
La Giunta comunale di Alghero ha deliberato un incremento del personale per tutto il 2015. Resta in sospeso la questione sicurezza: la struttura è ancora priva del certificato prevenzione incendi. E quest'anno è l'ultima proroga di funzionamento
Più personale al Centro anziani
Sicurezza, struttura in proroga


ALGHERO – Il Centro Residenziale Anziani di Alghero è stato uno degli oggetti di discussione dell’ultima riunione di Giunta del 2014, durante la quale si è deciso di estendere il servizio di gestione della struttura affidato alla cooperativa sociale Kcs caregiver, incrementando il numero del personale per tutto il 2015. A prevederlo l'articolo 5 del capitolato speciale d'appalto "Estensione o riduzione del servizio", che riconosce all'Amministrazione Comunale, prima responsabile della struttura collocata in Viale della Resistenza, la facoltà di estendere le prestazioni oggetto dell'appalto, anche mediante la richiesta di figure professionali aggiuntive a seconda delle diverse esigenze.

Ecco dunque che, al fine di garantire ai 48 anziani autosufficienti e ai 43 non autosufficienti presenti attualmente nel Centro i servizi relativi alla loro adeguata assistenza di base, la Cooperativa in servizio dal 2011, si troverà ad operare sino a dicembre 2015 con un numero più consistente di addetti. Un incremento che, insieme ai lavori di manutenzione e miglioria della struttura in atto, servirà sicuramente a rendere più efficiente ed accogliente lo stabile.

A tal proposito è stata già restituita all'edificio la sala animazione, chiusa da più di un anno, mentre è in programma la ristrutturazione della cappella e l'aumento della capienza totale dell'edificio per fare spazio ad altri dieci posti. Si tratta di lavori che rientrano in una lista di priorità di interventi per i quali saranno necessari circa 200mila euro, che dovrebbero essere stanziati durante l'anno. Ancora irrisolta invece la questione sicurezza, dal momento che a tutt'oggi la struttura non dispone del certificato prevenzione incendi. Attualmente infatti il Centro risulta essere attivo grazie ad una proroga di autorizzazione provvisoria (firmata dal dirigente Giansalvo Mulas) al funzionamento valida sino al 31 dicembre, così come avvenuto nel 2012. La questione dovrebbe tuttavia risolversi definitivamente entro il 2015, termine oltre il quale non potrà più essere rimandato il via libera da parte dei vigili del fuoco.

Foto d'archivio
Commenti
27/9/2016
Sarà l´occasione per assaggiare i prodotti di stagione esposti negli stand nel parco della casa di riposo in via Pasubio a Sassari e per premiare la vetrina più bella dedicata al tema della vendemmia
© 2000-2016 Mediatica sas