Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoAmbiente › Turismo: è sempre tempo di Exploralghero
A.B. 12 gennaio 2015
Domenica 18 gennaio, la cooperativa algherese proporrà una nuova escursione fuori porta. Stavolta, si punterà al territorio ittirese nella zona del Lago Bidighinzu
Turismo: è sempre tempo di Exploralghero


ALGHERO - Domenica 18 gennaio, la “Cooperativa Exploralghero” proporrà una escursione fuori porta. I partecipanti potranno visitare il territorio del Comune di Ittiri nella zona del Lago Bidighinzu, alla scoperta di un percorso emozionante tra valli dal caratteristico verde brillante ed altopiani rocciosi degni di un film western.

Il percorso si sviluppa tra la macchia e le steppe tipiche delle zone di pascolo di montagna, con scenari mozzafiato e tracce di antiche civiltà come le domus de janas de S’Ena e Cannuia. La meta principale sarà il Monte Torru (662metri sul livello del mare), dove è arroccato l’omonimo Nuraghe. Il percorso proposto, di tipo escursionistico, ha una lunghezza di circa 6chilometri, tra andata e ritorno e la durata complessiva dell'escursione dovrebbe essere di circa tre ore e mezzo.

Gli organizzatori hanno spiegato che, per l'occasione, saranno indispensabili un discreto allenamento, scarpe da trekking, un abbigliamento adatto alla stagione, uno “scaccia acqua” ed una buona riserva di acqua. Inoltre, viene consigliato di portare un pranzo al sacco, che verrà consumato a metà percorso. Il ritrovo è previsto alle ore 9.15, in località Galboneddu (fronte Trony), con partenza un quarto d'ora dopo. Alle 10, breve sosta a Ittiri per radunare chi dovesse venire da altri comuni e l'escursione vera e propria inizierà alle ore 10.30. L'escursione si concluderà attorno alle 14. Il prezzo per l' escursione è di 10euro a persona. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 331/3400862, oppure inviare una e-mail all'indirizzo web info@exploralghero.it.
Commenti
13:53
Lo scambio di accuse, recriminazioni, ed infine insulti manifestatisi in questi ultimi giorni tra alcuni esponenti politici di Alghero, a proposito del servizio di nettezza urbana, ha un che di surreale
15:58
Il terremoto dell´Appennino è ancora nel nostro cuore. Le responsabilità, almeno quelle generali sono note. La Natura, che noi amiamo, è, alle volte, leopardianamente matrigna. L´uomo ci ha messo molto del suo, costruendo con furbizia e incoscienza. La macchina della solidarietà è partita. Tanti volontari, compresi i nostri amici di Legambiente, sono già al lavoro nei paesi colpiti
22:38
Un legame che si rafforza e che oggi diventa anche istituzionale nel nome del Santo patrono turritano, il martire Gavino, venerato nei due centri. Porto Torres e Camposano ufficializzano il gemellaggio con un´intesa condivisa dal sindaco Sean Wheeler, presente in questi giorni nel paese campano in occasione della festa patronale, e dal primo cittadino di Camposano, Franco Barbato
9:39
Positiva la risposta scritta pervenuta dall´Ufficio ambiente a firma dell´assessore all´ambiente Cristina Biancu e del dirigente del settore Claudio Vinci, all’interrogazione presentata dal consigliere comunale sardista Davide Tellini in merito alla decisione autonoma dell’azienda Ambiente 2.0 sulla distribuzione dei cestelli sulla raccolta rifiuti all’interno degli appartamenti condominiali
22:11
«No allo sfruttamento di terreni agricoli per la produzione di energia. Le imprese private non possono continuare a sottrarre pezzi importanti di territorio agli agricoltori sardi in nome di chissà quale interesse pubblico». Lo sostiene il consigliere regionale dei Rossomori Emilio Usula, che preannuncia un’iniziativa in Consiglio
25/8/2016
Dopo la denuncia pubblica del sindaco di Fonni Daniela Falconi, è stata chiesta dal Partito Democratico una verifica delle procedure
25/8/2016
«La Regione sostenga il consorzio e le imprese», chiede con urgenza il Consorzio Bonifica Gallura
26/8/2016
Stupisce ancora di più l’atteggiamento superficiale che continua a regnare in quel di viale Trento. Anziché ammettere gli sbagli e adottare i correttivi del caso, si preferisce trincerarsi dietro cifre parziali, utilizzate strumentalmente nel tentativo di dimostrare che, tutto sommato, le cose non stanno andando poi così tanto male
© 2000-2016 Mediatica sas