Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › Parco: Nonne risponde al Comitato
A.B. 16 gennaio 2015
Il Comitato di Rinascita della Bonifica aveva sottolineato negativamente la scelta del Consiglio Comunale, che aveva bocciato una risoluzione del Pd, che chiedeva la possibilità di inserire un rappresentante delle borgate nel Cda del Parco di Porto Conte. Sul loro tavolo degli imputati, soprattutto il consigliere Mario Nonne, residente proprio in borgata. Ma il rappresentante della Lista Per Alghero non ci sta e mette sul tavolo le proprie ragioni e quelle della sua parte politica
Parco: Nonne risponde al Comitato


ALGHERO - Il Comitato di Rinascita della Bonifica ha sottolineato negativamente [LEGGI] la scelta del Consiglio Comunale, che aveva bocciato [LEGGI] una risoluzione del Pd, che chiedeva la possibilità di inserire un rappresentante delle borgate nel Cda del Parco di Porto Conte. Sul loro tavolo degli imputati, soprattutto il consigliere Mario Nonne, residente proprio in borgata. Ma il rappresentante della Lista Per Alghero non ci sta e mette sul tavolo le proprie ragioni e quelle della sua parte politica.

«La Maggioranza di centrosinistra di Alghero ritiene la questione della riqualificazione sociale, ambientale ed economica delle borgate centrale e strategica nella propria azione amministrativa. Lo dimostrano gli impegni presi nei frequenti incontri con i comitati di zona in cui si è concordato un sistema di interventi a breve e medio termine. Rifacimento strade, passaggio dei beni immobili di Laore al Comune, politiche per la casa, toponomastica sono solo alcuni punti di un elenco più corposo di azioni che sono in cantiere, dopo un decennio di lassismo delle precedenti amministrazioni che ha portato addirittura alle estreme conseguenze di minacce di secessione. Siamo ben lieti che, finalmente, il Parco di Porto Conte sia percepito come valida opportunità di rilancio economico sociale e di promozione del territorio interessato e non più come minaccia od ostacolo».

«La minoranza consiliare – prosegue Mario Nonne - ha addirittura proposto, sulla scia di autocandidature a mezzo stampa, di inserire nel Consiglio Direttivo del Parco un componente indicato da comitati o frazioni di comitato. Riteniamo che i nostri concittadini abitanti nei terreni viciniori, attraverso l'associazione che li riunisce in comitato, possano e debbano essere coinvolti nei processi decisionali dell'Ente e individuiamo nella Consulta del Parco il luogo idoneo e opportuno nel quale confrontarsi e incidere. Lo statuto del Parco è molto chiaro in merito e attribuisce a ogni organo precise responsabilità e l'inserimento nel Consiglio Direttivo di un membro solo in quanto residente in Agro non è in linea con lo spirito della legge istitutiva. Riteniamo infine, aldilà delle sterili polemiche da cortile, che la vera priorità sia quella di dare al Parco una guida autorevole, competente e riconosciuta che, insieme all'Amministrazione e alla comunità algherese tutta, possa segnare un progressivo decollo del Sistema Parco in un ottica di sviluppo sostenibile e in sinergia con la rete dei parchi della Sardegna», conclude il consigliere comunale della Lista Per Alghero.

Nella foto: il consigliere comunale Mario Nonne
Commenti
19:00
Nei giorni scorsi sono stati ripartiti 10,5 milioni di euro per Porto Conte, Molentargius, Tepilora, Gutturu Mannu e le aree marine del Sinis, Tavolara, Capo Carbonara, Capo Caccia, Asinara
26/4/2017
Si prospetta un fine settimana piuttosto lungo grazie anche al ponte della festa del primo maggio. Intanto, le presenze di visitatori si stanno rivelando confortanti con un trend positivo che si attesta intorno alle mille persone a weekend
12:12
Garibaldi visse per oltre venticinque anni nella sua casa realizzata in un luogo di straordinaria bellezza e riposa sotto un imponente masso di granito. Il giardino, l’oliveto e l’agrumeto erano parti di un’azienda agricola organizzata in modo esemplare dal Generale- agronomo
26/4/2017
I giardini pubblici di via Messina saranno intitolati a Umberto Erriu, il carabiniere oristanese ucciso nel 1988 durante uno scontro a fuoco con la banda della “Uno Bianca”. La cerimonia si svolgerà giovedì 27 aprile, alle 11, alla presenza dei familiari di Erriu
© 2000-2017 Mediatica sas