Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCronaca › Bancarotta Capo Caccia: nuovo rinvio
A.B. 28 febbraio 2015
L´udienza preliminare del procedimento relativo all´inchiesta portata avanti dal sostituto procuratore Giovanni Porcheddu è stata nuovamente rinviata per le eccezioni sollevate dalla difesa
Bancarotta Capo Caccia: nuovo rinvio


ALGHERO – L'udienza preliminare relativa alla presunta bancarotta fraudolenta relativa all'Hotel Capo Caccia non s'ha da farsi. Infatti, è arrivato un nuovo rinvio, richiesto dalla difesa, che ha sollevato alcune eccezioni di nullità in relazione al capo d'imputazione ed alle contestazioni supplementari sottolineate dal sostituto procuratore Giovanni Porcheddu all'interno dell'inchiesta portata avanti dalla Procura della Repubblica.

L'udienza si sarebbe dovuta tenere giovedì, ma il giudice Antonello Spanu, preso atto delle richieste della difesa, ha annunciato la nuova convocazione per martedì 28 aprile. Nell'occasione, verrà comunicata la decisione e, se le richieste difensive saranno accolte, gli atti verranno restituiti alla Procura della Repubblica per un'ulteriore analisi, allungando i tempi del dibattimento.

Stando alla prima stima effettuata dalla Fiamme Gialle, il danno all'erario causato dalla metodica spoliazione alla “Mg Srl” (società di gestione della struttura alberghiera dichiarata fallita dal Tribunale di Sassari il 27 settembre 2012) sarebbe di circa 15milioni di euro. Gli imputati sono il proprietario dell'hotel Gianni Marocchi, Vittorio Casale, Daniele Degli Esposti e Francesco Vizzari, tutti accusati di bancarotta fraudolenta (per l'imprenditore marchigiano, c'è anche l'accusa di evasione fiscale e falsa indicazione di attività inesistenti per accedere al concordato preventivo da parte del Tribunale Civile).
19/9/2017
Tragedia all´uscita del terminal di Alghero. Probabile arresto cardiaco per un 69enne. L´equipe della medicalizzata giunta sul posto non ha potuto far altro che constatarne il decesso
17:26
Emessi quattro provvedimenti Daspo nei confronti degli ultras dell’Olbia ritenuti responsabili dei disordini avvenuti in città domenica scorsa
20/9/2017
Secondo un’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, la Sardegna è fra le regioni italiane con il minor numero di reati informatici. Oristano la più virtuosa
19/9/2017
Nello scorso fine settimana, gli agenti di Polizia giudiziaria appartenenti ai Commissariati di Pubblica sicurezza di Tortolì e Lanusei e del Nucleo investigativo polizia ambientale e forestale, nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto del fenomeno della coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno trovato undici piante di marijuana in zona collinare nelle campagne in località Simbali
© 2000-2017 Mediatica sas