Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Finanziaria boccia Surigheddu
S.A. 2 marzo 2015
L'emendamento di Forza Italia, primo firmatario il consigliere regionale algherese Tedde, che stanziava 150mila euro nel triennio per la predisposizione del progetto di riqualificazione dell'area agricola è stata bocciato in aula durante la votazione della finanziaria regionale
Finanziaria boccia Surigheddu


ALGHERO - Non decolla il rilancio di Surigheddu e Mamuntanas. L'emendamento di Forza Italia, primo firmatario il consigliere regionale algherese Marco Tedde, che stanziava 150mila euro euro nel triennio per la predisposizione del progetto di riqualificazione dell'area agricola nell'agro di Alghero, è stata bocciato in aula dalla maggioranza. Nelle scorse settimana anche il Consiglio comunale aveva approvato all'unanimità una risoluzione per il rilancio della zona [GUARDA].

Sui 1166 ettari esiste un'intesa istituzionale stipulata il 19 aprile 2007 tra il presidente Soru per la Regione, la Provincia di Sassari e i Comuni dell'area di crisi Sassari, Alghero e Porto Torres, che prevedeva l'utilizzo dell'area di Surigheddu ai fini agricoli, con il contestuale inserimento di strutture ricettive a rotazione d'uso e centro benessere". Alla firma è seguito due anni dopo uno studio di Laore che comprende due alberghi, campi sportivi, terreni dedicati all'allevamento e all'agricoltura, per un investimento complessivo di circa 55 milioni di euro e la previsione di circa 300 occupati.

Eppure «solo per la guardiania la Regione spende centinaia di milioni all'anno» sbotta l'onorevole Tedde che incalza: «e ancora in finanziaria sono stati dati contributi a fantomatiche associazioni ed a entità eteree legate al centrosinistra». L'ex sindaco di Alghero parla di una finanziaria «che si caratterizza sempre più per la lontananza dalle esigenze della provincia di Sassari e della nostra comunità» e di come «un'altra misura che andava nella direzione di sostenere un percorso di crescita per il territorio del sassarese sia stata respinta». «È scandaloso con responsabilità bipartizan - conclude - che un'azienda di proprietà regionale sia abbandonata a se stessa da 33 anni».

Nella foto: Marco Tedde
Commenti
10:24 video
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi hanno firmato a Sassari, nell´Aula Magna dell´Università, il Patto per la Sardegna. Renzi, come ha ricordato il sindaco Nicola Sanna, è il secondo premier che viene in visita a Sassari (il primo fu Alcide De Gasperi nell’immediato secondo dopoguerra). Presenti tutte le massime istituzioni
17:24
Un ritrovato quoziente di ragionevolezza conduce il consigliere Pais e il gruppo consiliare di Forza Italia di guadagnare le posizioni dell’Udc, anche ad oltre sei anni di distanza dal disatteso programma di interventi a favore della famiglia approvato dal consiglio comunale nel 2010 e rimasto lettera morta, così come i precedenti atti in materia di sostegno alla famiglia
11:06
Il portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera, insieme alla parlamentare sarda Emanuela Corda, si presenterà per sollecitare l´Agenzia delle Entrate nell´applicazione della legge 228
28/7/2016
E’ noto infatti che, pur essendo quest’ultima una società sana e con i conti in regola, la Giunta in carica, dovendo portare a compimento un “regolamento di conti” non finanziari ma legato a guerre politiche interne alla maggioranza, decide di far “saltare per aria” la Secal
15:05
I rappresentanti degli otto Comuni - Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria - hanno firmato l´atto costitutivo della Rete metropolitana del Nord Sardegna
28/7/2016
La frenesia di chiudere l’argomento in tempi troppo rapidi e senza far tesoro delle eccezioni e delle riflessioni suggerite praticamente da tutte le forze esterne alla Maggioranza, dentro e fuori il Consiglio Comunale, fa sorgere il sospetto che il sindaco e la sua Maggioranza, non riuscendo a dimostrare a convenienza della proposta, stiano perseguendo obiettivi diversi da quelli che vanno sbandierando. E forse ne sapremo di più quando sapremo a chi sarà affidato il servizio di riscossione esterno dei tributi algheresi
28/7/2016
Il premier dovrebbe fare due tappe, una in Prefettura l´altra all´Università. Il Patto per la Sardegna, tra continuità territoriale aerea, treni ed energia, vale circa 2,5 miliardi di euro
© 2000-2016 Mediatica sas