Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Finanziaria boccia Surigheddu
S.A. 2 marzo 2015
L'emendamento di Forza Italia, primo firmatario il consigliere regionale algherese Tedde, che stanziava 150mila euro nel triennio per la predisposizione del progetto di riqualificazione dell'area agricola è stata bocciato in aula durante la votazione della finanziaria regionale
Finanziaria boccia Surigheddu


ALGHERO - Non decolla il rilancio di Surigheddu e Mamuntanas. L'emendamento di Forza Italia, primo firmatario il consigliere regionale algherese Marco Tedde, che stanziava 150mila euro euro nel triennio per la predisposizione del progetto di riqualificazione dell'area agricola nell'agro di Alghero, è stata bocciato in aula dalla maggioranza. Nelle scorse settimana anche il Consiglio comunale aveva approvato all'unanimità una risoluzione per il rilancio della zona [GUARDA].

Sui 1166 ettari esiste un'intesa istituzionale stipulata il 19 aprile 2007 tra il presidente Soru per la Regione, la Provincia di Sassari e i Comuni dell'area di crisi Sassari, Alghero e Porto Torres, che prevedeva l'utilizzo dell'area di Surigheddu ai fini agricoli, con il contestuale inserimento di strutture ricettive a rotazione d'uso e centro benessere". Alla firma è seguito due anni dopo uno studio di Laore che comprende due alberghi, campi sportivi, terreni dedicati all'allevamento e all'agricoltura, per un investimento complessivo di circa 55 milioni di euro e la previsione di circa 300 occupati.

Eppure «solo per la guardiania la Regione spende centinaia di milioni all'anno» sbotta l'onorevole Tedde che incalza: «e ancora in finanziaria sono stati dati contributi a fantomatiche associazioni ed a entità eteree legate al centrosinistra». L'ex sindaco di Alghero parla di una finanziaria «che si caratterizza sempre più per la lontananza dalle esigenze della provincia di Sassari e della nostra comunità» e di come «un'altra misura che andava nella direzione di sostenere un percorso di crescita per il territorio del sassarese sia stata respinta». «È scandaloso con responsabilità bipartizan - conclude - che un'azienda di proprietà regionale sia abbandonata a se stessa da 33 anni».

Nella foto: Marco Tedde
Commenti
8:40
Una sentenza della Corte dei Conti ha riacceso lo scontro politico a Villanova Monteleone. Dopo gli attacchi del gruppo di opposizione Per Villanova, la replica del sindaco Quirico Meloni
7/12/2016
All´assessore Lampis va tutta la nostra solidarietà e vicinanza, un grazie sentito per aver fatto proprio un nostro disagio e, con grande convinzione personale e politica, portato a termine il progetto del Marchio
7/12/2016
Il Gruppo Consiliare di opposizione chiede le dimissioni di Quirico Meloni da primo cittadino del Comune di Villanova Monteleone «a seguito della condanna da parte della Corte dei Conti»
11:01
Non stiamo qui a spendere parole di solidarietà a difesa dell’ennesimo assessore defenestrato dal sindaco Bruno e dalla sua variegata maggioranza, abbiamo sempre criticato la Lampis, disapprovando il suo operato ed evidenziando più volte i danni creati al settore produttivo della città, a partire dall’assurdo regolamento sui suoli pubblici
10:12
Gli esponenti del centrosinistra che oggi hanno fretta di ripristinare gli enti intermedi farebbero meglio a interrogarsi sul perché tre quarti dei sardi hanno bocciato sonoramente una riforma che, se approvata, avrebbe rafforzato enormemente l’asse Renzi-Pigliaru
9:05
Il presidente regionale Mirko Murgia prende posizione sulla situazione di incertezza in cui è precipitata la politica regionale dopo l’esito del referendum costituzionale di domenica scorsa.
8/12/2016
Ovviamente, l´ingiustificabile ritardo non consentirà la distribuzione di questa importante somma ai sardi in condizioni di povertà entro la fine dell´anno
7/12/2016
La nota a firma di alcuni esponenti politici algheresi sull´esito del voto al Referendum costituzionale del 4 dicembre in cui ha prevalso il No, e l´analisi rispetto alla situazione amministrativa cittadina
© 2000-2016 Mediatica sas