Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaOpinioniScuolaDimensionamento, la scelta politica è la qualità
Claudia Firino 12 marzo 2015
L'opinione di Claudia Firino
Dimensionamento, la scelta politica è la qualità


La Regione è stata sempre presente alle conferenze provinciali e ai tavoli interistituzionali, senza mai perdere il suo ruolo di mediatore. La scelta politica dichiarata è stata quella di prevedere una prospettiva di lungo periodo in cui puntare alla qualità delle scuole, soprattutto nelle aree interne, nell'ottica di contrastare lo spopolamento.

Per questo abbiano previsto un'organizzazione della rete scolastica per Poli territoriali in cui i territori tornino ad essere protagonisti. È normale che i cambiamenti creino problematiche, ma i numeri aiutano a leggere lo scenario: non solo la dispersione scolastica, ma la percentuale elevatissima di bocciati nelle pluriclassi (il 15% contro il 5% della media nazionale) ci rendono evidente l'esigenza di una scelta forte e coraggiosa.

La Giunta sta mettendo in campo sulla scuola e sull'Univestità: 50 milioni contro la dispersione, un milione per il trasporto ai Comuni toccati dal dimensionamento, il rifinanziamento delle autonomie scolastiche, i fondi per la disabilità, l'aumento delle borse di studio per gli studenti universitari, che dall'attuale 45% degli aventi diritto arriverà a raggiungere il 75%. Mi auguro che i Comuni intendano le nostre azioni e capiscano che serve fare squadra, perché stiamo lavorando, fuori da contrapposizioni o demagogia, per il bene degli studenti.

*L'assessore regionale della Pubblica Istruzione
Commenti
27/6/2016
Interesse per “Chi ascolta, dimentica; chi vede, ricorda; chi fa impara”, la mostra fotografica organizzata dalla Scuola Media dell´Istituto comprensivo n.3 di Via G.Biasi
28/6/2016
Le domande di partecipazione, e relativa documentazione richiesta, dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2016
28/6/2016
L’obiettivo raggiunto, dopo aver seguito alcuni corsi importanti su Erasmus plus ed Etwinning, permetterà a 17 docenti dei diversi ordini e al Dirigente scolastico di seguire corsi e aggiornarsi in Europa, diventando insegnanti europei formati nelle tematiche delle nuove tecnologie e dell’inclusione
© 2000-2016 Mediatica sas