Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Gettoni e giustificazioni, novità congelate ad Alghero
S.A. 18 marzo 2015
Dopo tre riunioni della competente commissione, mercoledì sera la decisione: documento targato 5 Stelle formalmente sospeso e nessuna discussione in consiglio comunale
Gettoni e giustificazioni, novità congelate ad Alghero


ALGHERO - Si riunisce per la terza volta la competente commissione consiliare presieduta da Elisabetta Boglioli, nel tentativo di trovare un accordo tra le differenti posizioni che separano partiti e singoli consiglieri comunali circa la possibilità di rivedere, al ribasso, il gettone di presenza spettante per riunioni di consiglio e commissione, ma il risultato è un nulla di fatto. Il documento targato 5 Stelle è stato formalmente sospeso per volontà unanime dei commissari, con l'intento di far rientrare la discussione in un più ampio dibattito sulla spending review comunale.

La proposta dei consiglieri 5 Stelle di tagliare il gettone dagli attuali 99 euro a 43,07 euro, un cavallo di battaglia nazionale per il Movimento di Beppe Grillo che sulla lotta agli ipotetici sprechi e il taglio degli stipendi dei politici ne ha fatto uno dei punti fermi di propaganda, aveva riacceso la discussione che vede, da sempre, posizioni molto diverse tra i 25 inquilini di via Columbano. L'argomento, infatti, più di altri si presta a formidabili contrapposizioni e strumentalizzazioni.

L'occasione secondo alcuni poteva servire anche per equiparare il trattamento oggi riservato ai dipendenti (pubblici o privati) ai liberi professionisti. Dipendenti che godono, come previsto dalla normativa regionale ma non da quella nazionale, della possibilità di richiedere la giustificazione per l'intera giornata lavorativa in cui si svolge l'adunanza, ed eventualmente il rimborso (qualora il datore di lavoro privato ne facesse richiesta). Giustificazione - come confermato dallo stesso segretario generale del Comune di Alghero [LEGGI] - richiesta e rilasciata perfino ai consiglieri poi risultati assenti al momento dell'appello in aula.

Lo stesso sindaco Mario Bruno in occasione di un recente consiglio comunale aveva sottolineato una volta di più l'incongruenza tra la legge regionale e il Testo Unico degli Enti Locali in materia di permessi, chiedendo un autorevole intervento degli stessi consiglieri affinché certe situazioni di anomalia fossero normate e reinterpretate. La discussione, per ora, è rimandata.

Nella foto: i due consiglieri 5 Stelle, Ferrara e Porcu
17:09
Il primo cittadino di Sassari è tra i membri del Comitato istituzionale d´ambito di Egas, insieme ai sindaci di Macomer Antonio Onorato Succu, di Maracalagonis Mario Fadda e di Nurachi Renzo Ponti, che partecipano al comitato insieme al presidente della Regione o a un suo delegato
16/1/2018
«L’aspettativa creata dalle promesse fatte in campagna elettorale da parte del Movimento 5 stelle si è tramutata a distanza di circa 2 e anni e mezzo in un silenzio assordante, facendo cadere nel nulla le speranze di quanti hanno sostenuto il sindaco e la sua maggioranza». Lo dichiara il segretario cittadino di Autonomia popolare, Gavino Ruiu
© 2000-2018 Mediatica sas